Roma, si fingevano agenti di polizia per rapinare prostitute

I componenti della banda, cinque in tutto, avevano messo a segno diversi colpi nel corso degli ultimi mesi ad Ostia, Acilia e in varie zone della Capitale. Le vittime venivano legate con delle fascette di plastica

0
238

Sarebbero altre sette le rapine nei confronti di alcune prostitute messe a segno nel corso degli ultimi mesi ad Ostia, Acilia e in varie zone di Roma, riconducibili a una banda di rapinatori che si fingevano poliziotti. Secondo quanto emerso dagli sviluppi delle indagini condotte dagli agenti del commissariato Monteverde, i nuovi elementi e i nuovi riscontri avrebbero aggravato il quadro accusatorio delineando precise responsabilità in altri episodi e portando all’emissione di altre quattro ordinanze di custodia cautelare.Dopo la denuncia di una delle vittime e alcuni mesi di indagini, i poliziotti erano riusciti a individuare i componenti della banda che con il medesimo modus operandi metteva a segno le rapine nei confronti delle prostitute, privandole dei loro averi e in alcuni casi costringendole sotto la minaccia delle armi ad abusi sessuali. Fingendosi poliziotti, i componenti della banda, tutti con precedenti, minacciavano le vittime, legandole con delle fascette di plastica e simulando in alcuni casi anche il rinvenimento di sostanze stupefacenti per soggiogarle e costringerle a non formalizzare alcuna denuncia.L’operazione si era conclusa lo scorso mese di marzo quando erano state cinque le persone a finire in manette, quattro uomini e una donna. Nelle perquisizioni all’interno delle loro abitazioni gli agenti avevano sequestrato un tesserino e una placca della Polizia di Stato falsi, un paio di manette, una replica di fucile da assalto privo di regolare tappo rosso e numerosi oggetti riconosciuti dalle stese vittime. Computer portatili, 30 telefoni cellulari, orologi, apparati video e anche alcune decine di grammi di cocaina, sequestrati nell’abitazione di P.M. Ulteriori conferme erano giunte anche dal sequestro degli indumenti utilizzati dai componenti della banda nel corso delle rapine.Allo stato attuale delle indagini – con il riconoscimento di precise responsabilità in 7 di questi episodi – sale a circa 20 il numero delle rapine che coinvolgerebbero i cinque imputati, attualmente detenuti in carcere. Soltanto per uno di essi, pur sussistendo consistenti elementi di responsabilità, nel corso dell’incidente probatorio non sarebbero emersi presupposti per giustificare l’emissione di un’ulteriore ordinanza di custodia cautelare.

È SUCCESSO OGGI...

As Roma-Real Champions League

Calciomercato Roma, problemi per Manolas allo Zenit. Gonalons a un passo. E Dolberg…

Si intoppa la trattativa Manolas-Zenit. Il difensore della Roma, su cui giallorossi e russi hanno trovato l'accordo per il suo trasferimento al club di San Pietroburgo (30 milioni + bonus), non ha ancora dato il via libera...
Cronaca di Roma, Truffe, Anziani, truffa agli anziani, truffa, truffa incidente, truffa nipote incidente

Tivoli, linee telefoniche fuori uso a causa dei black out elettrici della scorsa notte

A causa dei black out elettrici della scorsa notte, al momento non sono funzionanti le linee telefoniche di tutti gli uffici comunali, centrali e periferici. Sono comunque garantiti i servizi al cittadino negli uffici della...
cisterna di latina

Cisterna di Latina, denunciati insospettabili coniugi pusher

Ieri, martedì 27 giugno, i carabinieri della locale stazione corso servizi di controllo del territorio hanno denunciato due insospettabili coniugi di 48 e 42 anni, del luogo, poiché, a seguito di perquisizione personale e...

Campidoglio, a Trastevere una targa per Lucio Dalla. Così Roma ricorda l’artista bolognese

Nella casa di vicolo del Buco a Trastevere Lucio Dalla ci ha vissuto per 10 anni, dal 1980 al 1990. Lì come ricorda l’amico Antonello Venditti - che insieme a De Gregori, Ron, gli...

Campidoglio: per San Pietro e Paolo divieto di vendita, somministrazione, trasporto bevande contenitori in...

Tutelare l’incolumità pubblica e la sicurezza dei presenti in occasione di manifestazioni che possono comportare la concentrazione di un alto numero di persone in spazi ristretti o delimitati. Con questo obiettivo la sindaca di...