Scoperte moschee non autorizzate a Roma: blitz dei caschi bianchi

Chiusi questa mattina i locali di via di San Vito all'Esquilino

0
1008

È una vera e propria rete di moschee non autorizzate, quella che stanno individuando i caschi bianchi della Capitale. Solo questa mattina è stata scoperta l’ottava, chiusa dagli uomini dei gruppi Spe e Pso del corpo di polizia locale.

Dietro l’associazione islamica “Hil ful fuzul onlus”, con sede in via di San Vito 12, si nascondeva infatti una moschea non autorizzata e addirittura una scuola, materna e dell’infanzia, che vedeva dieci bambini tra gli 11 mesi e i 4 anni, contenuti nei locali interrati dell’associazione accatastati come “cantine”.

I vigili, coordinati dai vicecomandanti del corpo, Lorenzo Botta, e Antonio Di Maggio presenti sul posto, hanno rilevato anche la violazione delle norme antincendio e sulla sicurezza. I locali, che noi risultano essere idonei per l’afflusso dei fedeli, sono stati rilevati privi delle necessarie uscite di sicurezza e muniti di impianto elettrico inidoneo. Per questi motivi, il gestore è stato deferito all’Autorità giudiziaria in stato di libertà, mentre per i locali, sono scattati i sigilli. Sono in corso accertamenti sulle planimetrie, per verificare eventuali lavori di edilizia abusiva all’interno del plesso.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...