Droga e furti, ecco gli arresti degli ultimi giorni

0
805

Faceva la spola tra l’ingresso della pista di pattinaggio ed uno scivolo per prendere la droga da consegnare ai vari clienti che l’aspettavano fuori dal parco giochi di via Pettineo. Movimento che non è sfuggito agli agenti della Polizia di Stato del commissariato Casilino.  I poliziotti hanno arrestato P.V., romano poco più che maggiorenne, mentre vendeva “polvere bianca” incurante della presenza di mamme e figli, frequentatori dello spazio verde.
Sempre durante la settimana, gli stessi agenti, andati nel quartiere di Torre Angela per dei controlli di arresti domiciliari, hanno assistito allo scambio droga – soldi da parte di un giovane. Fermato, un romano di 18 anni è stato arrestato perché stato trovato con alcune dosi di cocaina.
Altri 7 arresti per droga: originario del Bangladesh di 35 anni arrestato dagli agenti del commissariato Viminale con oltre 1 etto tra hashish, cocaina e marijuana; romeno di 38 anni fermato dagli investigatori di Celio, mentre spacciava  “fumo” in piazza Sempione; gambiano 33enne vendeva eroina al Pigneto. Arrestato dai poliziotti di Porta Maggiore. Stessa sorte per un albanese di 23 anni e un romano 43enne arrestati rispettivamente dagli agenti del Reparto Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine, il primo perché vendeva cocaina e il secondo hashish, entrambi all’eur. Sono stati gli investigatori del commissariato Colombo ad arrestare un uomo mentre cedeva della marijuana ad un minorenne alla Garbatella. L’ultimo arresto per droga in ordine di tempo –avvenuto poche ore fa- è quello di un residente nei castelli romani, gli agenti del commissariato Romanina lo hanno sopreso mentre spacciava cocaina in un parcheggio nel quartiere di Torre Maura.
Era specializzato nei borseggi ai danni dei turisti sulla linea 87, un senegalese di 36 anni, è stato arrestato per furto aggravato da una pattuglia appiedata della Questura di Roma. Aveva nascosto lo smartphone appena rubato, negli slip.
E sempre un cellulare di ultima generazione il bottino di tre colombiani, due uomini ed una donna, arrestati in un centro commerciale a Cinecittà dagli agenti del commissariato  Tuscolano.
Blocchetto d’ accensione manomesso con spadino inserito. Un giovane milanese ma residente a Roma, alla vista della volante della Polizia di Stato ha provato ad allontanarsi – fermato, gli agenti lo hanno arrestato dopo aver accertato che la macchina era rubata.
Scatta l’allarme dopo la chiusura di un esercizio commerciale a Boccea. Al loro arrivo,  gli agenti  del Reparto Volanti, hanno trovato in un reparto del negozio un uomo, T.R. queste le sue iniziali, ucraino di 40 anni,  con indosso l’abbigliamento appena rubato.
Eseguiti due ordini di estradizione emessi dalle autorità rumene nei confronti di un 28enne  e di un 32enne entrambi rumeni. I due sono stati rintracciati dagli agenti del Reparto Volanti, rispettivamente in viale Alessandrino e in via Libano.
È di 2 anni ed un mese la pena residua per spaccio di sostanze stupefacenti che deve scontare il nigeriano di 34 anni rintracciato dal personale del reparto volanti alla Borghesiana. L’uomo, dopo le procedure di identificazione, è stato accompagnato nel carcere di Rebibbia.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...