Cocaina sotto la tappezzeria: presi 3 pusher a Roma

0
335

E’ di tre pusher finiti in manette il bilancio dei servizi antidroga portati a termine dagli investigatori della Polizia di Stato nella Capitale.

Il primo arresto è stato effettuato dagli agenti del commissariato Esquilino, che  nel pomeriggio di ieri hanno sequestrato 28 involucri contenenti marijuana, cocaina, crack e pasticche di metanfetamina traendo in arresto un 22enne originario della provincia di Cosenza.

Le indagini condotte dai poliziotti hanno permesso di individuare un’abitazione, in via Michele di Lando, dove era possibile reperire una varietà di stupefacenti.

Nel perquisire l’appartamento, in camera da letto, nascosta dentro l’armadio, hanno trovato una cassetta metallica con all’interno la droga.

Sequestrati anche 3 bilancini di precisione, un coltello, sostanza da taglio e un taccuino con nomi e cifre dei “clienti”.

Il giovane arrestato dovrà rispondere di detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti.

Un’altra operazione antidroga, condotta dagli agenti del commissariato Casilino, ha portato invece all’arresto un 32enne romano, fermato per un controllo in via dell’Archeologia con indosso 22 dosi di eroina pronte per lo spaccio ed una cospicua somma di danaro contante.

Controlli antidroga anche per i poliziotti del commissariato Viminale, che hanno arrestato per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente un romano di 39 anni che nascondeva la droga, 17 gr circa di cocaina già suddivisa in dosi, sotto la tappezzeria del sedile della sua auto.

 

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...