Ragazzo scomparso a Fiumicino: 24 ore di paura per i genitori

0
269
cronaca di roma torpignattara

Capelli castani chiari ricci, alto un metro e 88, Lucas, per la prima volta in Italia, si era perso per le strade della Capitale nel pomeriggio di ieri. I genitori, preoccupatissimi perché, a detta della madre Shelley, il ragazzo è autistico, si sono immediatamente rivolti alla polizia municipale, che li ha addirittura accompagnati a “Chi l’ha visto?” per far loro lanciare un appello in diretta. Anche oggi i genitori di Lucas sono stati tutta la mattina in macchina con i vigili per cercare il ragazzo. Poi, alle 15.45, la buona notizia: il cellulare del 21enne è stato agganciato dalla cella di Fiumicino. La Polaria di stanza all’aeroporto si è portata immediatamente sul posto, e ha trovato il ragazzo un po’ confuso ma in buone condizioni al T3. A quel punto i vigili, tempestivamente informati, hanno accompagnato al terminal i genitori di Lucas, che, dopo 24 ore di timore, hanno potuto finalmente riabbracciare il figlio.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...