Castel Romano, vigili scoprono “supermarket” di auto rubate

Oltre 100 veicoli in un campo nomadi a Decima-Malafede: al via le analisi Arpa

0
322
Castel Romano, vigili scoprono “supermarket” di auto rubate

Ben 113 veicoli rubati, cannibalizzati delle parti di pregio, rivenduti come pezzi di ricambio nel mercato parallelo e date alle fiamme. È quello che hanno scoperto nel campo di Castel Romano gli uomini del Gruppo sicurezza pubblica emergenziale della Polizia locale di Roma Capitale.

L’INTERVENTO DEI CASCHI BIANCHI

I caschi bianchi, coordinati dal vicecomandante del Corpo, Lorenzo Botta, sono intervenuti in forze già dalla giornata di ieri riuscendo a rimuovere 76 autovetture, dalla riserva protetta di Decima-Malafede su cui insiste il campo, ancora su terreni in parte riconducibili agli indagati di Mafia Capitale.

L’ALLARME AMBIENTALE

In contemporanea, con l’ausilio dell’Arpa Lazio, la Polizia locale ha provveduto al campionamento delle acque delle falde e dei terreni circostanti. Il sospetto è che le attività connesse allo smaltimento illecito dei rifiuti e dei quotidiani roghi ad essa connessi, possano avere irreversibilmente inquinato l’ambiente.

LA PROSECUZIONE DELLE ATTIVITÀ

Le attività proseguiranno nei prossimi giorni, per cercare di ripristinare la legalità in uno dei campi più difficili della capitale, specializzato nei furti d’auto, smaltimento rifiuti e nello sfruttamento dei minori, soventemente avviati alle attività di borseggio, nelle linee di trasporto e mete turistiche, della Capitale.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...