Frascati, dirigente infedele fingeva di stare a lavoro

0
68

Timbrava regolarmente il proprio badge all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Frascati, di cui è un dirigente, per allontanarsi alla volta dello studio della moglie, commercialista, dove forniva la sua collaborazione.

A conclusione di indagini durate alcuni mesi, agevolate dalla dirigenza dello stesso Istituto che ha fornito elementi determinanti per l’autorità giudiziaria, i finanzieri del comando provinciale di Roma hanno fatto piena luce sul comportamento di un cinquantaduenne, romano, R.V., che, durante l’orario di lavoro, era solito assentarsi dall’ufficio per esercitare una doppia attività di lavoro, nonché per praticare nuoto e jogging, i suoi sport preferiti.

Al termine dell’orario di lavoro, il dirigente faceva rientro in ufficio e ripassava il badge smarcando regolarmente la sua giornata di lavoro, come se fosse trascorsa esaminando le numerose carte, documenti e provvedimenti vari assegnato al suo ufficio.

L’uomo è stato quindi denunciato alla procura della Repubblica di Velletri per truffa aggravata ai danni dello Stato.

Gli elementi raccolti dalle fiamme gialle del gruppo di Frascati, supportati da fotografie e riprese video, hanno consentito alla procura di richiedere al giudice delle Indagini Preliminari l’emissione, nei confronti dell’uomo, di un provvedimento restrittivo agli arresti domiciliari.

Il dirigente pubblico, che è stato arrestato proprio presso lo studio della coniuge a Frascati dopo aver timbrato il badge, dovrà anche vedersela con la corte dei conti, in relazione al danno arrecato all’erario, nonché con il ministero della Funzione Pubblica, in ragione del regime di incompatibilità previsto per i  dipendenti pubblici.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU FRASCATI DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”9″]