Pomezia, picchiati per rapinare la maglia di Balotelli

0
72

Due ragazzi di 19 e 22 anni di Pomezia, che attendevano l’arrivo dell’autobus, sono stati presi di mira da due cittadini tunisini che, armati di bastone e coltello, li hanno minacciati e feriti facendosi consegnare il portafogli e la maglia della nazionale italiana di calcio, con la dicitura “BALOTELLI 9”, che uno di loro indossava, lasciandolo a torso nudo. L’episodio è accaduto nel primo pomeriggio a Torvaianica, sul litorale a sud della Capitale.

I due malcapitati sono stati soccorsi da alcuni passanti che hanno chiamato il 112. I Carabinieri sono immediatamente intervenuti e, dopo aver acquisito le informazioni dai testimoni, hanno fatto scattare le ricerche dei due rapinatori. Poco dopo, i Carabinieri della Stazione di Torvaianica li hanno scoperti in una baracca, allestita nei pressi di un arenile in zona  Campo Ascolano, nella quale hanno anche rinvenuto e sequestrato la maglia da calciatore che avevano rapinato e il bastone e il coltello utilizzati per compiere il reato. Si tratta di un 23 enne e un 24 enne, entrambi cittadini tunisini,  che sono stati arrestati con l’accusa di rapina e  lesioni personali. Le vittime, medicate presso la Casa di Cura Sant’Anna di Pomezia, sono state dimesse: con tre giorni di prognosi il 22enne e con quattro giorni di prognosi il 19enne al quale  è stata riscontrata una lieve ferita da punta alla coscia destra. Gli arrestati sono stati tradotti presso il carcere di Velletri, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE DI POMEZIA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”37″]