Pomezia, liceo Pascal a rischio crollo?

Scuola chiusa per verifiche alla struttura. Si cerca una soluzione per la continuità delle lezioni

0
425

Diventa più seria la situazione del liceo pometino Blaise Pascal: dopo la chiusura ordinata dalla preside  giovedì scorso a causa delle vibrazioni avvertite all’interno dell’istituto, adesso arriva la notizia che, almeno per 20 giorni, la scuola dovrà restare chiusa. Tanto è il tempo necessario affinché venga reso noto l’esito della relazione relativa alla verifica strutturale e strumentale richiesta sia dalla preside del plesso, prof.ssa Laura Virli, che dal sindaco di Pomezia, Fabio Fucci.

Quindi quella che inizialmente sembrava essere una semplice precauzione assume quindi contorni più seri, tanto che questa mattina la preside ha richiesto la localizzazione di aule alternative per poter consentire la ripresa delle lezioni, che non possono restare ferme per così tanto tempo.

«Come da comunicazione inviata alle SS.VV. in data odierna – si legge anche sul sito della scuola – con cui la sottoscritta ha informato della  necessaria chiusura dell’istituto scolastico Blaise Pascal, a causa di criticità  evidenziate nelle strutture portanti del plesso, essendo venuta a conoscenza, sempre in data odierna, dal Servizio 4 del Dipartimento X che l’esito della verifica strutturale e strumentale dell’edificio non potrà essere rilasciato prima di 20 giorni da oggi, si richiede reperimento Immediato e urgente di locali per lo svolgimento delle normali attività didattiche per 1100 studenti e 43 classi, per garantire il loro diritto allo studio».

La richiesta è stata inoltrata dalla preside al Commissario Straordinario, il Prefetto Riccardo Carpino e, per conoscenza, al sindaco Fabio Fucci. Una soluzione, anche se probabilmente non sarebbe sufficiente per coprire l’intera richiesta, potrebbe essere quella della sede universitaria di Selva dei Pini, dove sono comunque presenti numerosi locali non utilizzati pienamente. Ma, fino a quando la Provincia non darà una risposta ufficiale alla richiesta inoltrata dalla preside, i numerosi alunni resteranno a casa.

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU POMEZIA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”37″]

È SUCCESSO OGGI...

Controlli dei Carabinieri auto notte movida

Folle inseguimento da Tuscolana a Cassia: due arresti

Duro colpo inferto dai Carabinieri della Compagnia di Ronciglione al traffico di sostanze stupefacenti nella provincia viterbese.   La notte di sabato infatti i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Ronciglione in collaborazione con i...
Vino e arte che passione, grande evento a Roma

Vino e arte che passione, degustazioni e visite guidate al Casino dell’Aurora Pallavicini

Un’occasione unica per degustare il meglio della nostra produzione vinicola italiana esplorando i segreti di alcune opere inedite dell’arte antica. La straordinaria cornice del Casino dell’Aurora Pallavicini aprirà i suoi spazi in via esclusiva...

Roma, colpisce al volto una donna per derubarla

Un agente della polizia penitenziaria libero dal servizio, in via Tiburtina, ha assistito allo scippo di una borsa nel corso del quale il malvivente, per vincere la resistenza della vittima, l'ha colpita al volto....

25 Aprile, a Roma una festa ad alta tensione

Gli appelli di istituzioni e associazioni tra cui quello del presidente del Senato, Pietro Grasso, non hanno avuto effetto e a Roma la festa della Liberazione, come lo scorso anno, sara' divisa in due:...
Controlli dei Carabinieri auto notte movida

Tor Pignattara, sorpreso a spacciare hashish agli arresti domiciliari

Nemmeno gli arresti domiciliari cui era sottoposto da tempo lo hanno persuaso a rimanere lontano dai guai. Un 35enne originario di Aversa con numerosi precedenti penali è stato nuovamente arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma...