San Cesareo, scoperti dai carabinieri cani maltrattati e malnutriti

0
104

Durante la perquisizione nell’abitazione di un 53enne, scattata perché trovato in possesso di 110 g di marijuana, i carabinieri di Palestrina hanno scoperto alle porte di Roma un canile abusivo in un’area di assoluto degrado, tra  cataste di rifiuti con pericolose lastre di eternit, batterie per veicoli e pneumatici di autovetture.

In un’area adiacente all’abitazione dell’arrestato, nel comune di San Cesareo, erano presenti 9 cani di razza (1 sprinter spaniel e 8 setter inglesi), denutriti e con segni di maltrattamenti, in ricoveri del tutto inadeguati, senza ciotole per l’acqua e completamente esposti alle intemperie. I carabinieri della compagnia di Palestrina hanno anche rinvenuto e sequestrato un collare elettrico per l’”addestramento” dei cani, strumento coercitivo assolutamente bandito dalla normativa.

Al 53enne, inoltre, sono stati sequestrati 5 fucili da caccia, alcuni dei quali irregolarmente detenuti e mal custoditi, e numerose cartucce non denunciate. Le gabbie e i manufatti dove erano tenuti i cani sono risultati del tutto abusivi. E’ stato richiesto l’intervento di personale specializzato dell’Al ordinaria e di quella veterinaria e della polizia locale del comune di San Cesareo.

Oltre a rispondere di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, in materia penale, l’arrestato dovrà rispondere anche di maltrattamenti e detenzione di animali in condizioni incompatibili per la loro natura, omessa custodia di armi, violazioni delle norme sull’ambiente e abusivismo edilizio.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU SAN CESAREO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”45″]