Colleferro, orrore in una casa: stuprata dall’ex più volte

0
93

Un giovane nigeriano è stato fermato nella giornata di ieri dalla Squadra anticrimine del commissariato di Polizia di Colleferro, diretto da Antonio Giordano, per il reato di sequestro di persona e violenza sessuale. Altri due connazionali sono stati denunciati per il reato di favoreggiamento.

Le indagini della Polizia sono iniziate a seguito della richiesta d”aiuto della vittima, anch”essa di origine nigeriana. La giovane ha raccontato agli agenti che la sera prima, mentre era in discoteca, aveva incontrato il suo ex fidanzato. Il giovane l”aveva costretta con la forza a seguirlo in un appartamento di Cave, dove l”aveva tenuta segregata fino al pomeriggio del giorno dopo, abusando ripetutamente di lei. Una volta libera, la donna si e” rivolta alla polizia.

Gli agenti hanno iniziato ad indagare e hanno rintracciato l”ex fidanzato. Il giovane ha cercato dapprima di ostacolare le indagini, indicando come luogo della violenza un”abitazione che non corrispondeva pero” alle descrizioni fatte dalla vittima. Dopo ulteriori accertamenti, i poliziotti hanno individuato la casa dove la giovane era stata sequestrata. Altri due nigeriani, residenti nell”abitazione, sono stati denunciati per favoreggiamento, mentre un terzo uomo, di origini italiane, trovato in possesso di sostanze stupefacenti, e” stato segnalato alla Prefettura. Il 22enne dovra” rispondere dei reati di sequestro di persona e violenza sessuale.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU COLLEFERRO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”6″]