Nettunense, pirata ubriaco e drogato uccide bimba di 9 anni: è libero

1
102

Due giorni di coma, poi la morte in ospedale. Così una bambina di nove ha visto la fine dei suoi giorni dopo che la sera del 26 dicembre era stata travolta da un’auto in corsa sulla via nettunense.

Un giovane di 21 anni, rumeno, era alla guida dell’auto pirata molto probabilmente ubriaco. L’uomo, risultato positivo al test della cocaina non è stato arrestato e si trova ancora in stato di libertà. La dinamica dell’incidente, di cui si è avuta notizia soltanto domenica, ha visto la piccola ford Ka guidata dal romeno invadere la corsia di sorpasso della nettunense all’altezza di Campo di carne.

La manovra azzardata ha però impedito di completare il sorpasso portando le due auto (l’altra era una Panda) alla fatale collisione. Nello scontro sono rimaste ferite anche la mamma e la sorellina minore della bambina, oltre a un cugino e a una cugina ventenni della bambina.

Quest’ultima, ricoverata all’ospedale pediatrico Bambino Gesù in gravissime condizioni ha trascorso due giorni in coma lottando tra la vita e la morte. Dopo la morte la famiglia della bambina ha autorizzato la donazione degli organi. L’uomo è all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina in condizioni non gravi, ma la sua posizione potrebbe aggravarsi.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU NETTUNO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”46″]

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU ANZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”48″]

 

1 COMMENTO

Comments are closed.