Nettuno, quarantenne rapina e picchia l’anziana madre gioielliera

0
56

Chiedeva quotidianamente soldi alla madre, un’anziana gioielliera di Nettuno, per tirare avanti e senza avere un lavoro né occupandosi del negozio di famiglia. Ma questa situazione non poteva trascinarsi ancora a lungo per un quarantaseienne della cittadina costiera e la madre settantenne, titolare di un negozio di oggetti preziosi.

Così sabato scorso, all’ennesimo rifiuto da parte della madre di concedergli denaro, l’uomo ha aggredito la madre gettandola violentemente a terra, all’interno dell’attività commerciale, e la ha rapinata. L’uomo, preso come da un raptus si è quindi diretto verso la cassa del negozio di oreficeria e proprio come fosse un rapinatore ha preso il cassetto della cassa e lo ha svuotato. Insieme ai contanti disponibili l’uomo si è appropriato anche di suppellettili e oggetti di valore presenti nel negozio, fuggendo senza alcun riguardo per la condizione della madre rimasta confusa per terra.

Una volta ripreso conoscenza la donna ha chiamato i poliziotti del 113 denunciando l’accaduto e spiegando che prima del grave episodio la dinamica di richiesta di denaro si ripeteva ciclicamente da molti giorni. Per questi episodi, legati anche a insulti e minacce verso la donna, l’uomo era ormai già noto alle forze dell’ordine, visto le denunce che la donna aveva presentato negli ultimi tempi. Dopo l’accaduto l’uomo è stato rapidamente rintracciato dalle forze dell’ordine, portato in commissariato e arrestato con l’accusa di rapina.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU NETTUNO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”46″]