Olevano Romano, caccia alla banda del viagra

1
33
RAPINA VIAGRA OLEVANO ROMANO

Con la scusa di chiedere dei farmaci rapinano le farmacie del territorio. L’hanno soprannominata ormai la banda del viagra i carabinieri di Palestrina sulle tracce di una coppia di malviventi. L’ultimo colpo è avvenuto nei giorni scorsi a Olevano Romano nella farmacia comunale vicino al centro industriale.

Due uomini incappucciati e armati di pistola sono entrati nel locale e hanno intimato alle farmaciste di consegnare il viagra e tutto l’incasso della serata. All’interno della farmacia anche una cliente che è stata subito immobilizzata. Terrore e panico tra i presenti. Dieci minuti interminabili alla fine dei quali i due uomini si sono dati alla fuga.

Sembra che la coppia dei ladri conoscesse le mosse e la piantina del locale alla perfezione. Hanno mostrato decisione, rapidità e sicurezza. Si tratterebbe di italiani. Tutto lascia presupporre a una banda organizzata. Sarebbero almeno altri tre i colpi sospetti denunciati nelle zone tra Zagarolo e Rocca Priora. Tra le ipotesi ci sarebbe un giro clandestino di medicinali oppure un laboratorio per la “fabbrica” di pasticche e droghe sintetiche.

Si tratta di un caso analogo a quello di Cremona dove uno zio, pregiudicato, con alle spalle numerosi precedenti, e il nipote, un 26enne residente nel Cremasco avevano rapinato 13 farmacie. Imponente le prove contro di lui: immagini video, riconoscimenti e sequestri. Notevole il curriculum criminale del 54enne, spesso armato di rivoltella. Risulta che abbia spacciato stupefacenti perfino nel carcere di San Vittore. I carabinieri di Crema lo conoscono come l’autore della tentata rapina portata a termine nel supermercato LD di Offanengo e nella farmacia di Trescore nel marzo del 2011.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]