Tivoli, infermiere killer. Il pm chiede l’ergastolo

Accusato di aver ucciso sette anziani. Si apre il processo

0
349

Il pm Gabriella Fazinon ha dubbi: «L’ergastolo è l’unica pena adeguata». Si è aperto il processo ad Angelo Stazzi, l’infermiere di 69 anni accusato di aver ucciso sette anziani ricoverati in una Casa di riposo alle porte di Roma. La condanna a vita, sulla quale deciderà la III Corte d’assise di Roma, è stata chiesta per cinque delle sette morti contestate; per le restanti, il pm ha sollecitato l’assoluzione con formula dubitativa.

ACCUSATO DI AVER UCCISO SETTE ANZIANI – Stazzi è accusato di aver ucciso Maria Teresa Dell’Unto, infermiera del Policlinico Gemelli e sua amante ed ex collega scomparsa nel 2001. Un omicidio risolto dopo anni dalla sezione ‘cold case’ della Squadra Mobile di Roma, proprio come la morte dei sette anziani. Dopo la furia del primo omicidio, il serial killer ha scelto l’arma della ‘dolce morte’. Nell’arco di dieci mesi del 2009, Stazzi ha ucciso almeno sette anziani tra i 70 e i 90 anni all’interno della casa di riposo Villa Alex di Tivoli, dove aveva lavorato.

L’ANGELO DELLA MORTE – L’abile e calibrato utilizzo di insulina, impiegata in dosi elevatissime, e non rilevabile nelle analisi post-mortem delle vittime, denota un’aspirazione: dimostrare che è possibile realizzare un delitto perfetto. Lo hanno chiamato “Angelo della morte”. Questa definizione deriva dal soprannome del medico nazista J. Mengele, che aveva potere di vita e di morte sugli internati del campo di concentramento di Auschwitz. Il movente di questi serial killer è diversificato. Alcuni hanno disturbi di personalità. Alcuni uccidono per la sensazione di onnipotenza che deriva dall’avere il controllo sulla vita e sulla morte dei pazienti. Altri dichiarano di somministrare una sorta di eutanasia per alleviare le sofferenze delle persone che hanno in cura.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU TIVOLI DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”34″]

È SUCCESSO OGGI...

Sequestro-Polizia civitavecchia

Roma, tentano di truffare la mamma di una poliziotta: arrestati

I due truffatori di origini campane , arrestati ieri pomeriggio dalla Polizia di Stato, probabilmente non sapevano che la figlia dell’anziana vittima è un’esperta poliziotta. La truffa, sulla falsa riga dell’ormai classica tecnica del parente...

Rissa per un grappolo d’uva: uomo colpito al volto

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Trevi sono intervenuti a Roma, in via Leonina, dove hanno arrestato un cittadino senegalese di 21 anni per il reato di lesioni gravi. In particolare, il giovane è...
Allarme a Santa Marinella, cisterna da 28mila kg disperde sostanza altamente tossica e corrosiva

Allarme a Santa Marinella, cisterna da 28mila kg disperde sostanza altamente tossica e corrosiva

Allarme nel comune di Santa Marinella nella sera di ieri, giovedì 22 giugno. Dalle ore 23.40 le squadre del Comando di Roma vigili del fuoco sono infatti intervenute nell'area di servizio Tirreno Ovest dell'Autostrada...

Trentasei anni. Ed è sempre Estate Eretina

Si apre il sipario sulla trentaseiesima edizione dell’Estate Eretina. La tradizionale rassegna culturale estiva, organizzata dall’Assessorato alla Cultura e dalla Fondazione culturale ICM Monterotondo, prende il via il prossimo 11 luglio (ore 18.00) presso...
truffa pellet

Truffe per la vendita di pellet: ecco come funzionano

Associazione per delinquere finalizzata alla truff. Per questo reato il 21 giugno scorso un 65enne è stato condannato in primo grado dal tribunale di Rieti alla pena di anni 4 e mesi 8 di...