Cecchino di Guidonia, assolte anche la mamma e la sorella del killer

Due morti e sette feriti. Una strage di fatto senza colpevoli. La rabbia dei famigliari delle vittime

0
401
tribunale

Erano state rinviate a giudizio per omicidio colposo, lesioni colpose e concorso in detenzione illegale di armi. Il Tribunale le ha assolte. Di fatto la strage di Guidonia del 2007 resta senza colpevoli. Sette anni di attesa per avere giustizia.

I FATTI – Era il 3 novembre del 2007. Angelo Spagnoli, soprannominato il “cecchino” sparò 50 colpi che colpirono a morte Giuseppe Di Gianfelice, 46 anni, che si era fermato solo per segnalargli un incendio in terrazza, e una guardia giurata, Luigi Zippo. Sette persone rimasero ferite una dopo l’altra solo perchè avevano cercato di portare soccorso. Nel 2010 si apre il processo e Angelo è stato giudicato incapace di intendere e di volere. Per lui fu disposta la misura di sicurezza in ospedale.

ASSOLUZIONE PER LE DONNE – I giudici contestarono ad Anna e Angela, le due donne con cui viveva, di non aver il parente che aveva trasformato la casa in un vero e proprio arsenale. Anche per loro ieri è arrivata l’assoluzione.

LA RABBIA DEI PARENTI DELLE VITTIME – Ieri la moglie di Zippo ha avuto un malore dopo la lettura della sentenza di assoluzione. «Tutti noi vittime – aveva scritto in una lettera aperta Nadia Zippo, figlia della guardia giurata Luigi Zippo, nell’udienza prima del processo – vogliamo urlare a più non posso. Nell’udienza del 14 febbraio è stato davvero difficile ascoltare il pm Guerra sostenere che le due donne non erano tenute a segnalare nulla né alle forze dell’ordine né alle strutture sanitarie perché Spagnoli è maggiorenne, chiedendone l’assoluzione. Non è tollerabile, ci sentiamo amaramente offesi.  Nulla invece sui racconti dei testimoni, sul fatto che loro stesse, dopo l’arresto di Spagnoli, hanno aperto con le chiavi in loro possesso sia le porte del garage dove c’era l’arsenale che la botola di accesso alla terrazza-fortino».

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU GUIDONIA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”4″]

È SUCCESSO OGGI...

Sequestro-Polizia ladispoli

Massacrato e derubato nella notte a Ladispoli: gravissimo

Violenza nelle strade di Ladispoli, nella notte appena trascorsa. Un cittadino straniero di origine nigeriana è stato aggredito, colpito con calci e pugni, e derubato borsello che portava con sé, contenente documenti ed effetti...
cerveteri

Cerveteri, acqua contaminata: è allarme sabotaggio

Potrebbe esserci un tentato atto di «sabotaggio» alla base della misteriosa contaminazione dell'acqua rilevata questa mattina a Cerveteri. Contaminazione che solo grazie al tempestivo intervento della ditta “Paganini Maurizio e Figli s.n.c.”, incaricata della...
Vino e arte che passione, grande evento a Roma

Vino e arte che passione, degustazioni e visite guidate al Casino dell’Aurora Pallavicini

Un’occasione unica per degustare il meglio della nostra produzione vinicola italiana esplorando i segreti di alcune opere inedite dell’arte antica. La straordinaria cornice del Casino dell’Aurora Pallavicini aprirà i suoi spazi in via esclusiva...

Incendio a Ladispoli: abitazione in fiamme e uomo ustionato a una mano

Pomeriggio di fuoco, quello di questo lunedì, per i vigili del fuoco. Mentre tre squadre del comando di Roma erano alle prese con un vasto rogo sviluppatosi ad Ariccia, i colleghi di Cerveteri sono...
Terremotati, oggi a Roma la prima riunione prima dell'incontro in Regione di mercoledì

Sisma, prima riunione oggi a Roma dei terremotati: boom di presenze

Lunedì 24 aprile alle ore 18 presso l'Hotel Universo di via Principe Amedeo 5/B di Roma si terrà una riunione dei comitati e delle associazioni presenti nel cratere del sisma, indetta dai Comitati “Quelli...