Lariano, romene adescano 58enne via chat poi lo legano e lo rapinano

0
91
Imprenditore Seviziato

Lo hanno adescato online intrattenendosi con lui prima attraverso delle conversazioni in chat e poi, dopo aver familiarizzato, si sono scambiati i numeri di cellulare continuando i loro dialoghi al telefono.

LA TRAPPOLA – Lo scopo delle due giovani straniere di 26 e 37 anni, entrambe di nazionalità romena, era quello di tendere una trappola alla vittima per poterlo rapinare. Quando infatti lo hanno invitato presso la loro abitazione, a Lariano, nella tarda serata di ieri, il piano era già stato messo a punto. Dopo il saluto di rito e le chiacchiere, accompagnate a del buon vino al piano terra della villetta, i tre si sono spostati al piano superiore, ed una delle giovani ha iniziato a spogliarsi invitando il 58enne a fare lo stesso.

LE EFFUSIONI – Le tenere effusioni sono state però interrotte dall’improvviso ingresso, nella camera da letto, di due giovani anch’essi di nazionalità romena, di 23 e 28 anni, che dopo aver minacciato la vittima intimandogli di consegnare loro tutti i suoi averi, lo hanno legato con una cintura con le mani dietro la schiena. Gli hanno quindi sottratto un orologio, un braccialetto in oro, due telefoni cellulari, tre banconote del valore totale di 120 euro e, prelevato anche il bancomat, hanno cercato di farsi rivelare il codice pin con le minacce.

L’ARRESTO – In possesso delle preziose informazioni i due giovani hanno effettuato dei tentativi in diversi sportelli automatici, senza esito ed alla fine, sconsolati, hanno deciso di ritornare nell’abitazione e liberare l’ostaggio. Il 58enne è quindi risalito sulla sua vettura e si è allontanato e quando poco dopo ha incrociato una volante della polizia, ha raccontato agli agenti la sua terribile esperienza. Gli agenti del commissariato Colleferro e quelli del reparto Volanti si sono diretti subito sul luogo dove era avvenuto l’incontro e li hanno sorpresi, sequestrando tutti gli oggetti che erano stati derubati. Accompagnati negli uffici di Polizia, G.G.A., CR., T.A.R. e GE.M. sono stati arrestati per il reato di rapina e sequestro di persona.
(fonte Dire)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUEQUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]