Ciampino, sei arresti all’aeroporto per corruzione, falso e frode

0
144

La Squadra mobile di Roma e la Polizia di frontiera presso l’aeroporto di Ciampino hanno eseguito 6 ordinanze di custodia cautelare emesse dal Tribunale di Roma nell’ambito di un’attività investigativa coordinata dal sostituto procuratore presso la Procura della Repubblica di Roma, Mario Palazzi, nei confronti dell’ex direttore dello scalo di Ciampino, funzionari dell’Enac e un imprenditore.

ASSOCIAZIONE A DELINQUERE – L’accusa per tutti è di associazione a delinquere finalizzata ai reati di corruzione, turbata libertà degli incanti, falso e frode nelle pubbliche forniture. Gli indagati sono accusati di aver costituito un’organizzazione criminale che nel periodo temporale compreso tra il 2009 e l”inizio del 2014 ha fatto in modo che tutti i lavori eseguiti presso gli aeroporti minori del Lazio, in particolare presso quello di Roma-Urbe, fossero illegittimamente assegnati alle società riconducibili a un imprenditore, capo dell’organizzazione criminale.

AEROPORTI MINORI DI ROMA – Le indagini hanno consentito di rilevare che alcuni lavori assegnati non sono stati eseguiti affatto oppure sono stati eseguiti parzialmente e/o in difformità dei relativi capitolati tecnici. I particolari saranno illustrati lunedì in mattinata dalle stesse forze dell’ordine.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU CIAMPINO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”35″]