Palestrina, calce, cemento e cocaina. 40enne in manette

0
161

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Palestrina, dopo un’attività di controllo e contrasto ad una canale di spaccio, hanno individuato ed arrestato un quarantenne incensurato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina.

COMMESSO EDILE – L’uomo – un commesso edile locale che di tanto in tanto, oltre a consegnare laterizi e simili, piazzava qualche dose ai suoi “clienti” –  durante una perquisizione veicolare è stato colto in possesso di diverse dosi di stupefacente già confezionato. Una successiva perquisizione presso l’abitazione dell’uomo ha permesso ai militari di rinvenire ulteriore sostanza dello stesso tipo, per un totale di 40 grammi di stupefacente e un bilancino di precisione.   La procura di Tivoli disponeva la sottoposizione del soggetto agli arresti domiciliari in attesa della convalida di rito.

L’IMPRENDITORE EDILE STALKER – Nel pomeriggio di ieri i militari del nucleo operativo della Compagnia di Palestrina hanno tratto in arresto un italiano quarantenne per stalking. L’uomo, un  imprenditore edile locale che non accettava la fine del matrimonio con la vittima, in preda alla sua ira ha aggredito la donna malmenandola nel pieno centro di Palestrina. Solo grazie all’immediato intervento dei carabinieri l’aggressione non è sfociata in conseguenze peggiori.

AGGRESSIONE IN UNA PIZZERIA DEL CENTRO – La vittima già alcuni mesi fa, sempre in pieno giorno ed in una pizza del centro prenestino, aveva subito una simile aggressione dall’ex marito che aveva provocato clamore tra i cittadini prenestini spettatori della ferocce aggressione; in quella occasione la vittima aveva riportata  evidenti lesioni sul corpo giudicate guaribili in 15 giorni.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU PALESTRINA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”44″]