Valmontone, il sindaco chiude la scuola per la presenza di topi

«Adesso basta, occorre un intervento che sia radicale» afferma il primo cittadino

0
366
Valmontone, il sindaco chiude la scuola per la presenza di topi

«Nella scuola Padre Pio, al Villaggio Rinascita, occorre un intervento profondo e radicale per eliminare definitivamente la presenza di ratti che, nonostante le ripetute bonifiche effettuate (4 volte negli ultimi due mesi), non si riesce a debellare definitivamente. E’ per questo che lunedì 14 aprile la scuola sarà chiusa, con apposita ordinanza, per consentire un’azione più forte tesa, oltre che alla disinfezione e derattizzazione dei locali, anche alla rimozione di quelle situazioni, nel piano seminterrato, prima fonte del disagio per la presenza di materiale vecchio e, in qualche caso, deteriorato».

LA DECISIONE – Il sindaco Alberto Latini commenta così la decisione, a fronte dell’ennesimo ritrovamento di tracce di roditori nella scuola, di emettere un’ordinanza di chiusura della scuola ed avviare un’azione massiccia e profonda di bonifica. Oltre alla ditta per la disinfestazione, infatti, sarà chiamata ad intervenire un’ulteriore ditta per sgomberare i locali magazzino dal materiale superfluo.

IL NODO – Occorre, invece, una soluzione anche amministrativa per cercare di rimuovere tutto il materiale, di proprietà di un privato, che il sindaco del tempo Angelo Miele fece ricoverare nei magazzini della scuola in quanto appartenente ad una vertenza tra privato e Comune. «Quel materiale – spiega Latini – con il passare degli anni si è in parte deteriorato, creando un habitat favorevole all’insorgere di simili fenomeni. Stiamo cercando di capire come fare per toglierlo, visto che non è nella nostra disponibilità, ma va assolutamente sgomberato».

IL SOPRALLUOGO – Lunedì mattina è previsto a scuola un sopralluogo con i tecnici del Comune, la dirigenza scolastica, il consiglio d’istituto e l’ufficio igiene e ambiente della Asl RmG, per stabilire se le azioni messe in campo risulteranno essere state efficaci e se la scuola potrà tornare a funzionare regolarmente. «Superato il livello dell’emergenza – conclude il sindaco – potremo effettuare ulteriori interventi sulla scuola tutta, per dare piena efficacia e ricreare condizioni ottimali per alunni ed insegnanti. Riguardo la preoccupazione sollevata da qualche genitore sulla presenza, nel plesso, di alcune trappole ed esche per roditori, voglio tranquillizzare tutti perché si tratta di prodotti fatti specificamente per queste situazioni che non creano alcun problema a chi si trova nei locali e non rappresentano alcun rischio per la salute».

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU TIVOLI DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”50″]

 

È SUCCESSO OGGI...

Sanità, in arrivo nel Lazio 178 nuovi medici di famiglia

"Posto di lavoro stabile per 178 medici di medicina generale. Questa concreta possibilità è contenuta nel bando pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Lazio lo scorso 27 giugno. Il provvedimento punta a ristabilire il rapporto ottimale...

Turisti nel mirino dei ladri: furti di bagagli sulle auto con targa straniera

Continua l’azione dei carabinieri per contrastare i reati che vedono come vittime i turisti in visita nella Capitale. Dopo i numerosi arresti dei giorni scorsi, i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San...

Lo fermano per un controllo e i carabinieri trovano droga e bossoli di pistola

Doveva trattarsi di un semplice accertamento durante un posto di controllo alla circolazione, ma si è ritrovato con le manette ai polsi con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di munizionamento. E’...

Parcheggiatore abusivo aggredisce una ragazza che si è rifiutata di pagare

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un parcheggiatore abusivo 40enne, del Bangladesh, con precedenti e irregolare in Italia, che ha tentato di estorcere denaro a una 24enne romana. Ieri pomeriggio, in piazza Giuseppe...

Rissa e furti dopo Lazio-Spal: identificato un altro tifoso. Daspo di 8 anni

Dovrà restare lontano dai campi di calcio per 8 anni il tifoso arrestato dalla Polizia di Stato domenica sera al termine di Lazio-Spal. Il Questore di Roma, considerato che il tifoso oltre ad essere già conosciuto dalle Forze...