Spari ad Ariccia, preso il presunto cecchino

0
70
Ostia Antica ladri furti poliambulatori Asl Rm/D

E’ stato fermato e arrestato dai carabinieri della stazione di Ariccia, il pregiudicato 35enne che deteneva in casa, nascosto in un ripostiglio, il fucile a canne mozze caricato a pallettoni con cui lunedì mattina  sono stati sparati i colpi alla porta di un altro pregiudicato di Ariccia. Alla base del folle gesto ci sarebbe una lite in un locale del centro storico.

LA SPARATORIA – Sparatoria ad Ariccia, in via Ottaviani, nei pressi dell’ospedale Spolverini. Alcuni colpi di fucile a pallettoni hanno colpito la porta di ingresso della abitazione di un pregiudicato del posto, già coinvolto in alcuni fatti di cronaca negli scorsi anni, quando ferì con un coltello il suo capo squadra al deposito dell’isola ecologica dove lavorava, e quando venne arrestato dai carabinieri, dopo una violenta lite a colpi proibiti con un poliziotto di Albano, davanti alle scuole elementari.

 GLI SPARI – Gli spari, almeno 2, hanno perforato la vetrata di ingresso della sua casa. In quel momento – erano le 7 del mattino –  l’uomo era in cucina, intento a bere un caffè, mentre la moglie e le due figlie, per fortuna, erano al piano superiore.
RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU ARICCIA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL
[wpmlsubscribe list=”40″]