Tivoli, armati di spranghe legano titolare e rapinano negozio

0
73
Tivoli, armati di spranghe legano titolare e rapinano negozio

I carabinieri della compagnia di Tivoli hanno arrestato tre cittadini di etnia rom, due uomini di 20 e 40 anni e una donna 35enne, tutti già conosciuti alle forze dell’ordine e domiciliati presso il campo nomadi di via di Salone, a Roma, per il reato di rapina aggravata.

L’IRRUZIONE – Alcuni minuti prima, i tre avevano fatto irruzione, armati di spranghe, all’interno di un negozio di abbigliamento cinese di Tivoli Terme e, dopo aver malmenato e legato il titolare, un cittadino cinese di 40 anni, ed averlo rapinato dell’incasso, del telefono cellulare e di un furgone carico di capi di abbigliamento per un valore di circa 2.000 euro, si sono dati alla fuga a bordo dello stesso furgone.

RICERCHE – Le ricerche dei malviventi, prontamente scattatate subito dopo la rapina, hanno consentito di rintracciarli poco dopo mentre si dirigevano verso la Capitale. I malviventi, dopo un breve inseguimento, sono stati bloccati ed arrestati dai militari dell’Arma alle porte del quartiere San Basilio, a Roma, e sono stati trovati in possesso dell’intera refurtiva che è stata riconsegnata poco dopo al titolare del negozio.

L’ARRESTO – La vittima, a causa dell’aggressione subita, è stata successivamente medicata presso l”ospedale di Tivoli dove e dimessa con 5 giorni di prognosi. I tre arrestati saranno giudicati con rito direttissimo nella mattinata odierna presso il Tribunale di Roma.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU TIVOLI DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”34″]