Guidonia, dissuasori in via Roma dopo l’ultimo tragico incidente

Apprensione per lo stato di salute del padre della giovane. L'annuncio del sindaco: «Basta comportamenti incivili e incoscienti»

0
194
carabinieri incidente

Il sindaco di Guidonia Eligio Rubeis dopo l’incidente di domenica scorsa, nel quale sono stati investiti padre e figlia Mauro e Rosy Sciarrini, ha annunciato che saranno installati dei dissuasori nel tratto di via Roma, tra il bar Lanciani e la pineta. Purtroppo per la ragazza non c’è stato niente da fare ed è deceduta ieri.

LE PAROLE DEL SINDACO – «Alla famiglia esprimo cordoglio e vicinanza a nome di tutta la città – ha detto il sindaco Eligio Rubeis -, resta ancora l’apprensione per lo stato di salute del padre della giovane, anche lui coinvolto nell’incidente. Abbiamo promosso iniziative di sensibilizzazione con le associazioni dei parenti delle vittime della strada e operato innumerevoli interventi per migliorare la sicurezza anche combattendo numerose resistenze, paradossi come i casi più unici che rari degli attacchi alle rotatorie, in uso da decenni in tutta Europa e osteggiate solo in questa città».

L’IPOTESI – «Nessun dissuasore stradale può però limitare comportamenti incivili e incoscienti, in spregio di qualsiasi senso civico di chi crede di poter trasformare le vie della città in una pista di formula uno. A questo può dare soluzione solo e finalmente il legislatore introducendo il reato di omicidio stradale» ha concluso Rubeis.

[form_mailup5q lista=”guidonia”]

È SUCCESSO OGGI...