Velletri, rissa in casa a calci e pugni. Notte di caos

Botte anche con la polizia. In manette un 30enne

0
226

Notte di Capodanno conclusasi con l’arresto di un 30enne per lesioni nei confronti della moglie e resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale per l’aggressione ai danni degli agenti di Polizia. L’intervento della Polizia di Stato si è reso necessario a seguito della violenta aggressione da parte di un uomo nei confronti della moglie per motivi economici inerenti la loro separazione. Episodio accaduto la notte di capodanno quando l’uomo – originario di Bergamo – era a Velletri per passare le festività con la moglie e la figlia a casa di amici.

L’AGGRESSIONE – Durante la serata l’aggressione. M.L., queste le iniziali del 30enne, ha aggredito la moglie prima verbalmente poi fisicamente prendendola anche a calci. Le persone presenti non sono riuscite a calmarlo. Il tempestivo arrivo della volante del Commissariato di Velletri ha interrotto quanto stava accadendo, evitando che la situazione degenerasse. Nonostante i poliziotti l’uomo, in preda ai fumi dell’alcol, si è scagliato contro di loro; ne è scaturita una colluttazione terminata con l’arresto dell’uomo. M.L., già noto alle Forze dell’Ordine per reati inerenti gli stupefacenti, è stato processato per direttissima e condannato a 5 mesi di reclusione.

[form_mailup5q lista=”velletri”]

È SUCCESSO OGGI...