Velletri, confisca milionaria a due fratelli

Sotto sequestro anche quattro appartamenti a Santa Marinella e Sabaudia

0
469

Giro di vite dei carabinieri di Velletri che, grazie alle nuove normative antimafia, hanno potuto eseguire un decreto di confisca, emesso dal tribunale ordinario di Roma, nei confronti di due fratelli di 40 e 32 anni, arrestati a ottobre 2012 durante l’operazione “Paris” condotta dai militari della compagnia di Velletri e finalizzata alla repressione dello spaccio di stupefacenti.

L’INDAGINE – Sul conto dei due pregiudicati è stata condotta una complessa indagine patrimoniale che ha ricostruito la loro pericolosità sociale e la palese sproporzione tra i redditi da loro dichiarati e quelli accumulati, probabilmente di provenienza illecita: a fronte di dichiarazioni dei redditi nulle i due fratelli erano di fatto in possesso di una notevole quantità di denaro e beni immobili.

I BENI SEQUESTRATI – A loro e alla moglie di uno dei due sono stati sequestrati beni per 1.150.000 di euro, tra cui quattro appartamenti che si trovano a Santa Marinella (Roma) e Sabaudia (Latina), un conto corrente bancario, due libretti nominativi postali e due conti correnti postali, sette autovetture, un motociclo e una ditta individuale.

SORVEGLIANZA SPECIALE –
Nei confronti dei tre, il Tribunale ha disposto anche la misura di prevenzione personale della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno nei rispettivi comuni di residenza per la durata di tre anni.

 

[form_mailup5q lista=”velletri”]

È SUCCESSO OGGI...