Ucciso da un colpo di pistola: il giallo di Velletri

Sono molti i lati oscuri di questa incredibile vicenda

0
299

Per gli inquirenti Giuseppe Cipolla, ragazzo di 28 anni di Velletri, si sarebbe suicidato, ma il caso è ancora aperto e il Gip ha per ora rigettato la richiesta di archiviazione.

LA RICOSTRUZIONE –  Il 23 agosto 2013 il 28enne aveva trascorso una serata con la fidanzata a Valmontone. Il giorno seguente aveva in programma di andare a Velletri, mentre la domenica doveva tagliare i capelli a sua madre. Nelle intenzioni della guardia giurata anche un viaggio verso l’Abruzzo. Il venerdì però la vita di Giuseppe si ferma. Secondo la ricostruzione Giuseppe in moto avrebbe preceduto la sua fidanzata, che era in macchina, verso casa. Arrivato per primo davanti alla sua villetta, sarebbe entrato in casa e mentre la ragazza apriva l’anta del cancello rimasta chiusa si sarebbe udito uno sparo. La fidanzata, stando a quanto dichiarato, si sarebbe precipitata in casa ma i soccorsi disperati sono stati inutili.

L’APPELLO – Questa la ricostruzione riportata ieri anche dalla trasmissione “Chi l’ha Visto?” che è tornata a occuparsi del caso. Nessuno, tra famigliari e amici, pensa al suicidio. Giuseppe aveva tanti progetti e una gran voglia di vivere. «Escluso nel modo più assoluto che ci sia stato suicidio – ha detto la madre Lorenza ieri in trasmissione. Rivolgo un appello a chiunque avesse visto qualcosa. Sono sicura che la verità verrà a galla».

[form_mailup5q lista=”velletri”]

È SUCCESSO OGGI...