Castelli Romani nella top 10 degli itinerari più amati dai motociclisti

Così su TrueRiders. Tra le ragioni: la grande ricchezza del territorio, fatto di montagne, colline e laghi

0
1412

Un territorio dalla storica vocazione “motoristica” e sempre più apprezzato dai turisti che viaggiano su due ruote. Ecco il profilo attuale dei Castelli Romani che viene dipinto da HYPERLINK http://www.trueriders.it TrueRiders, portale di riferimento in Italia per i viaggi in moto, forte di una presenza social che supera i 50.000 utenti e con centinaia di migliaia di visite ogni mese.

Un attento studio dei comportamenti della community di TrueRiders ha permesso di evidenziare come il territorio a sud della Capitale, un’unione di ben diciassette comuni dalla storia e dalle tradizioni comuni, sia tra le dieci destinazioni preferite dai mototuristi in Italia, alla pari del Passo dello Stelvio, delle Cinque Terre o della Costiera Amalfitana, luoghi dove si concentra l’attenzione degli utenti del sito.

Da questa analisi è emerso che i Castelli Romani godono, ogni volta che vengono proposti sulla piattaforma social e sul sito, di migliaia di interazioni e centinaia di commenti, con gli utenti che condividono impressioni e pareri sui comuni castellani. Un vero e proprio boom social per questa che è da secoli una destinazione turistica di nicchia, e che attualmente conosce una espansione del proprio pubblico anche grazie a coloro che viaggiano su due ruote.

Per Stefano Maria Meconi, Project Leader TrueRiders, le ragioni del successo dei Castelli Romani come destinazione dei motociclisti sono da ricercarsi «nella grande ricchezza del territorio castellano, fatto di montagne, colline e laghi, un territorio ben si confà alle passioni dei motociclisti, così come abbiamo evidenziato nello studio dei comportamenti sul nostro sito».

In linea generale, l’apprezzamento della community di TrueRiders per i Castelli Romani si concentra su quelle località che rispecchiano i loro interessi. Spazio dunque ai rilievi collinari di Rocca di Papa e Rocca Priora, con le bellissime strade nella natura e gli spazi panoramici sulla Campagna romana, ma anche ad Ariccia e Genzano di Roma, dove la passione dei viaggi si unisce alla ricerca di una gastronomia tradizionale. Al successo dei Castelli Romani, secondo l’analisi di TrueRiders che ha riguardato oltre un anno di contenuti social (con quasi 2 milioni di pagine visualizzate e un pubblico di oltre 600.000 utenti unici), contribuisce poi una vocazione stessa del territorio per il motociclismo.

Basti pensare, del resto, al Poker run 2016, che ha portato lo scorso maggio ben 500 motoveicoli sulle strade dei Castelli Romani, oppure alla MotoBefana, evento curato dal gruppo Ribbelli Bikers di Rocca di Papa e che da oltre un decennio porta ai Castelli Romani la solidarietà dei motociclisti nelle case famiglia sparse sul territorio.

L’offerta di destinazioni degne di visita nel Lazio è molto alta – aggiunge Meconi – ma ciò che favorisce la destinazione Castelli Romani è la sua capacità di attirare un profilo motociclistico particolarmente variegato.

Su TrueRiders, infatti, l’attenzione suscitata dai Castelli non riguarda soltanto quegli utenti che risiedono nelle zone circostanti e nel Lazio, ma anche utenti provenienti dall’Italia e dall’estero, segno evidente di come una diffusione capillare del contenuto, come avviene appunto attraverso il nostro portale, possa decretare un incremento dei flussi turistici.

Il settore motociclistico in Italia, del resto, è in costante crescita. Solo nel 2016 le immatricolazioni di motocicli hanno sfiorato le 200.000 unità, con un parco veicoli in Italia superiore ai 6 milioni di unità, e molti di questi motociclisti hanno una “social life” molto attiva, come riscontrato da TrueRiders che ha dunque riscontrato quali destinazioni, nel corso dello scorso anno e nel primo trimestre del 2017, godano di una rilevanza specifica sui suoi canali.

Alla promozione del territorio castellano come destinazione turistica contribuisce anche la DMO Castelli Romani, unità operativa del Consorzio SBCR, responsabile del portale VisitCastelliRomani, il cui coordinatore, Giovanni Biallo, ha voluto spendere parole di ringraziamento per TrueRiders come portale che ha saputo individuare e canalizzare l’attenzione dei motociclisti su questo territorio così ricco di possibilità sotto il profilo turistico. «I Castelli Romani offrono tante idee di viaggio per i mototuristi, che potranno trovare il piacere di guidare sulle belle e tortuose strade castellane immerse nel verde dei Colli Albani, con viste panoramiche sui due laghi e sui noti borghi che arricchiscono il nostro territorio. Condividiamo con tanto entusiasmo il lavoro di promozione del portale TrueRiders, utile strumento per tutti i motociclisti che amano scoprire i più bei luoghi d’Italia».

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...

Aperossa Festival 2017, a San Paolo e Testaccio musica e cinema gratuiti in piazza

Dopo il successo dei primi due eventi presso la Centrale Montemartini, torna L'Aperossa Festival 2017, iniziativa gratuita che unisce musica, cinema e memoria storica. Gli appuntamenti sono nel quartiere San Paolo (Parco Schuster) e a...

Elezioni Ostia, tanti candidati manca ancora quello del Pd

Ostia, il mare di Roma, tristemente famosa per essere il municipio commissariato per mafia è pronta per il 5 novembre prossimo? Dopo 2 anni di commissariamento il X municipio con i suoi 200.000 abitanti sarà...

Concorsone, comitato vincitori: «Insufficienti 385 assunzioni»

"Siamo assolutamente delusi dal piano assunzionale diffuso ieri attraverso una nota stampa dall`amministrazione Capitolina. Sono del tutto insufficienti le 385 assunzioni previste per il 2017, così resteranno ancora in attesa ben 162 vincitori di...

Blocco Studentesco Ostia: striscione alla stazione di Acilia contro il sindaco Raggi

“Un altro anno scolastico tra le macerie, Raggi incompetente!” Questa è la frase dello striscione affisso dal Blocco Studentesco all'entrata della metro di Acilia. All'inizio del nuovo anno persistono i vecchi problemi legati all'edilizia...

Violenza sulle donne, il Campidoglio punta sulla videosorveglianza

"Ribadisco il concetto che il tavolo ha avuto la funzione di fare la ricognizione dell'esistente e metterlo a sistema. Forse non è stato ben comunicato finora ma quel che abbiamo a disposizione è tanto"....