La promozione turistica dei Castelli Romani da Berlino a Mosca

0
466
DMO a Berlino Castelli Romani

La DMO (Destination Management Organization) Castelli Romani, ospite della Regione Lazio all’interno dello stand ENIT a Berlino, ha promosso il nostro territorio insieme a un nutrito gruppo di operatori turistici castellani. Tantissimi i contatti raccolti dai nostri operatori nei primi tre giorni riservati al business, e tanti anche i contatti e il materiale distribuito nei due giorni aperti al pubblico che hanno visto la presenza di 60.000 persone. Per l’occasione la DMO oltre al materiale promozionale in lingua inglese ha predisposto una guida in tedesco dei Castelli Romani ed un catalogo sempre in tedesco che raccoglie l’offerta degli operatori presenti alla manifestazione.

Il mercato tedesco è il primo bacino dell’incoming italiano con 11,3 milioni di arrivi e 55 milioni di pernottamenti nel 2016. La Destinazione Castelli Romani tra l’altro risponde perfettamente alle aspettative del turista tedesco che cerca in Italia borghi autentici, escursionismo ed enogastronomia di classe.

La DMO Castelli Romani è stata presente anche all’altro evento internazionale per il turismo che si svolge a Mosca subito dopo l’evento berlinese. La DMO ha predisposto una sezione del sito visitcastelliromani.it ed una guida in russo che è stata per l’occasione stampata e distribuita.

«La presenza della destinazione Castelli Romani ai più importanti workshop internazionali business to business per il turismo, come Londra, Helsinki, Berlino, Mosca, Rimini, è una scelta importante – ha dichiarato il Presidente Massimo Prinzi del Consorzio SBCR, di cui la DMO è una unità operativa – che dà l’opportunità al nostro territorio di crescere, essere sempre più attrattivo e rispondente alle esigenze del turista moderno. La DMO, gli operatori privati, i 17 Comuni, il Parco e la Comunità Montana costituiscono ormai una macchina oliata ed in grado di dare un nuovo impulso allo sviluppo turistico del territorio».

La DMO Castelli Romani è un’unità operativa che ha l’obiettivo di gestire la promozione della destinazione turistica “Castelli Romani”. Opera presso il Consorzio SBCR dei 17 Comuni che compongono la destinazione. Si adopera nella comunicazione grazie a un vivace sito internet, alla presenza sui principali social media e alla produzione di materiale turistico del territorio in diverse lingue. Programma iniziative di formazione e attività di studio per migliorare l’attrattività della destinazione. Promuove continui tavoli di lavoro che vedono coinvolti sui diversi temi operatori pubblici e privati: albergatori, ristoratori, agenzie di incoming, comuni, Parco dei Castelli Romani, XI Comunità Montana e altri stakeholder.

È SUCCESSO OGGI...

acea

Acea, eletto nuovo cda: Lanzalone presidente

L'assemblea degli azionisti di Acea ha nominato il nuovo Cda dell'azienda, a 9 componenti, per il prossimo triennio. Per la lista del Campidoglio, che possiede il 51% delle azioni, sono stati eletti Luca Lanzalone...

Vedono turisti con la maglia della Lazio e li aggrediscono: in manette ultras romanisti

Dalle prime ore di questa mattina, gli agenti della Polizia di Stato della Digos di Roma, stanno eseguendo delle misure cautelari a carico di esponenti ultras romanisti, indagati per l’aggressione in danno di alcuni...
roma

La truffa dei finti poliziotti: un altro caso a Roma

Con tanto di lampeggiante blu sul tettino, in piena notte, fermavano le auto in transito a Tor Bella Monaca e, spacciandosi per poliziotti, fingevano di effettuare dei controlli,  depredando le persone dei loro averi. Quando sono...

Castelli Romani devastati dalle gelate, compromessi i raccolti della frutta. Bruciati ettari di vigneti

“Il bilancio dei danni è pesantissimo. Vigneti, piantagioni di kiwi, frutteti, ortaggi. Una vera e propria caporetto per la nostra agricoltura. E dire che non abbiamo ancora finito il monitoraggio sul territorio e i...

Colosseo, Franceschini: «Area archeologica resterà aperta»

"L'area archeologica centrale di Roma restera' com'e' oggi, restera' aperta. La parte che e' gia' a pagamento restera' a pagamento e il resto restera' aperto alla citta'. Ci mancherebbe altro che costruire una cosa...