Incendio a Pomezia, Lorenzin: “Per cittadini nessuna esposizione a diossina”

Il ministro della Salute ha visitato oggi l’impianto di raccolta dei rifiuti "Eco X"

0
377
beatrice lorenzin incendio a pomezia.jpgv

“Mi sembrava assolutamente giusto venire qui sul sito dell’incendio insieme al sindaco di Pomezia e al direttore della Asl. Come ho già riferito in Parlamento, con l’Istituto superiore di sanità stiamo monitorando l’andamento di questo incidente. Fortunatamente i dati dei campionamenti sui terreni e sugli alimenti ci dicono che le cose sono molto positive. Non abbiamo riscontri negativi”. Così il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, in visita oggi all’impianto di raccolta dei rifiuti “Eco X” di Pomezia. L’impianto sulla via Pontina era andato a fuoco venerdì 5 maggio e completamente distrutto dalle fiamme.

“DOPO L’INCENDIO A POMEZIA IL PICCO DI DIOSSINA ERA PREVEDIBILE”

“Anche il picco di diossina che c’è stato durante l’incendio – ha aggiunto – è un picco prevedibile e ci aspettiamo che gli esami fatti nei giorni seguenti ci diranno che la situazione è tornata alla normalità. L’altro dato veramente molto positivo è che dalla centralina dell’Arpa messa sul comune di Pomezia non è stata rilevata la presenza di diossina, quindi possiamo stare abbastanza certi che i cittadini non abbiano avuto nessuna esposizione diretta né indiretta attraverso gli elementi”.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...