Villaggio Adriano, arriva l’acqua nelle case dei 500 abitanti

Dopo 30 anni l'adduzione idrica nel quartiere di Tivoli

0
494
roma sud-senza-acqua

Finalmente, dopo circa 30 anni, è arrivata l’acqua potabile della rete pubblica al Villaggio Adriano, a Tivoli. Il quartiere non era mai stato servito dall’acquedotto e dal 2007 l’acqua prelevata dai pozzi artesiani che servivano la zona era stata dichiarata non potabile.

I lavori per la posa della conduttura d’adduzione idrica erano stati terminati da Acea nel 2015, ma per i circa 500 abitanti non era ancora stato possibile attivare il collegamento idrico.

L’amministrazione comunale, per risolvere il problema, ha convocato e si è fatta coordinatrice nei mesi scorsi di un tavolo di lavoro congiunto tra Acea Ato 2, uffici municipali e una rappresentanza del consorzio Villaggio Adriano. Il tavolo ha lavorato in questi mesi per portare a termine tutte le pratiche tecniche ed amministrative volte a concludere il passaggio dell’intera rete ad Acea Ato2 e ad attivare la conduttura.

“Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto – ha dichiarato l’assessore ai lavori pubblici Irene Vota -. Anche se poter ricevere l’acqua potabile nelle proprie case dovrebbe essere la normalità, in questo caso è stato risolto un problema trentennale per gli abitanti di questa zona. Devo ringraziare tutti coloro che hanno lavorato per questo risultato: gli abitanti del Villaggio Adriano per la pazienza che hanno avuto nell’attendere la risoluzione del problema e per l’impegno concreto che hanno profuso per il raggiungimento di questo importante obiettivo, l’ufficio lavori pubblici, Acea Ato2, ed infine il consigliere del sindaco per il quartiere di Villa Adriana, Marta Passariello. Un passo alla volta il nostro territorio arriva alla normalità”.

Nelle prossime ore, le procedure per l’attivazione della rete potrebbero provocare qualche disservizio nella zona dovuto alla messa in funzione delle condutture.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...