Arrestati tre giovani nei pressi delle scuole di Cave e San Cesareo

Altri quattro ragazzi segnalati alla Prefettura

0
382

I carabinieri della Stazione di Cave e San Cesareo, negli ultimi giorni, hanno svolto dei servizi nei pressi delle scuole superiori e medie, al fine di contrastare il fenomeno dello spaccio di droghe leggere, soprattutto hashish e marijuana tra i più giovani, arrestando tre giovani ragazzi, denunciandone uno incensurato e segnalandone quattro alla Prefettura quali assuntori.

In particolare a Cave, i militari, dopo svariate segnalazioni, hanno svolto dei servizi di osservazione in abiti civili alle prime ore del mattino coincidenti con gli orari di ingresso nelle scuole, individuando un gruppo di ragazzi in una via isolata nei pressi di due licei, artistico ed alberghiero. Quando hanno notato la cessione di stupefacente, hanno bloccato tutti i ragazzi, una decina circa, portandoli in caserma per un controllo approfondito.

Quattro di loro, tra cui due minori, sono infatti stati trovati in possesso di  modiche quantità di marijuana e hashish e nei loro confronti si è proceduto alla segnalazione per detenzione di stupefacenti per uso personale. A seguito di perquisizione domiciliare e personale, il  ragazzo che aveva effettuato la cessione agli altri, è stato invece trovato in possesso di 15 grammi di hashish suddivisa in dosi  e di materiale per il confezionamento.

Sempre a Cave, durante un normale controllo alla circolazione stradale, un ragazzo incensurato è stato invece trovato in possesso, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, di circa 80 grammi di marijuana, di cui alcune dosi nascoste negli slip.

A San Cesareo invece, sempre nel corso di alcuni servizi di vigilanza presso le scuole, i Carabinieri sono intervenuti arrestando due ragazzi minorenni trovati in possesso vicino le scuole medie di circa 12 grammi di hashish, materiale per il confezionamento e banconote di piccolo taglio.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...