Anagni, treno bloccato per ore per un guasto: bambini in ospedale

Codacons: "Presentiamo denuncia. I passeggeri vanno risarciti per la tortura subita"

0
489

Una denuncia in Procura e richieste di risarcimento danni per i passeggeri da parte del Codacons, che interviene sul caso del treno “Italo”, partito da Napoli alle 10, diretto a Roma, ma rimasto bloccato per molte ore sui binari dell’alta velocità, tra Morolo e Anagni, in provincia di Frosinone, per un guasto.

“Domani presenteremo un esposto alla Procura di Frosinone chiedendo di aprire una indagine sull’accaduto, in relazione ai pesanti disagi subiti dai passeggeri del convoglio – spiega il presidente Carlo Rienzi in una nota –. L’azienda dovrà non solo rimborsare il biglietto a tutti i viaggiatori presenti sul treno, ma anche risarcire gli utenti per i danni materiali e morali subiti. I cittadini presenti nelle carrozze, infatti, sarebbero stati costretti ed elevate temperature a bordo a causa dell’impianto di climatizzazione fuori uso, al punto che due bambini sono stati trasportati d’urgenza in ospedale”.

Se la società ferroviaria non riconoscerà automaticamente un indennizzo ai viaggiatori, sarà inevitabile una azione legale risarcitoria da parte del Codacons per conto dei 400 passeggeri del treno – conclude l’associazione.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...