Ariccia, nonostante il divieto continuava a perseguitare la ex moglie

0
473

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Albano hanno eseguito una misura cautelare, in regime di detenzione domiciliare, emessa dal Gip del tribunale di Velletri nei confronti di un uomo di 41 anni.
L’uomo, già raggiunto dal divieto di avvicinamento alla ex moglie, strumentalizzando la figlia , la minacciava e la perseguitava  sempre con maggiore insistenza.
In due occasioni ravvicinate, l’uomo transitava con la propria macchina sotto l’abitazione della ex moglie suonando ripetutamente il clacson, facendosi notare con il chiaro intento di sfida nei confronti della donna.
Ricevuta l’ennesima denuncia da parte della vittima , gli agenti  della Polizia di Stato hanno notiziato l’autorità  giudiziaria  che, non ritenendo più idonea la misura in atto, provvedeva  alla sostituzione con una di maggiore efficacia.
La scorsa notte, gli investigatori hanno rintracciato l’uomo e lo hanno sottoposto agli arresti domiciliari presso l’abitazione dei  genitori.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...