Anzio, colpo ai boss della cocaina

0
108

Spacciavano hashish, cocaina e marijuana nelle piazze di Anzio e Nettuno.  Erano un’organizzazione ben articolata, 12 persone, che avevano il controllo del traffico di droga nelle due cittadine del litorale, compresa Ardea e una vasta area dei Castelli Romani.

È stata la polizia di Stato di Anzio-Nettuno, coordinata dalla procura della Repubblica di Velletri,  a smantellare il gruppo criminale, al termine di una lunga operazione denominata “Big Tower“ con riferimento, appunto, alla zona di Nettuno, dove risiede la maggior parte degli indagati e dove sono state individuate le principali centrali di spaccio.

L’indagine, inoltre, stata attivata a seguito di un importante sequestro di cocaina (433 grammi di cocaina per almeno 866 dosi medie giornaliere ) operato dagli investigatori di Anzio-Nettuno a fine giugno 2012 a carico di un spacciatore locale.

L’attività investigativa, pertanto, effettuata mediante accertamenti tecnici di intercettazione telefonica e ambientale, supportati da opportuni servizi di riscontro con appostamenti, pedinamenti e controllo, ha consentito di disegnare una mappa circostanziata dello spaccio sulle zone di Nettuno, Anzio, Ardea e parte dei Castelli Romani, sia riguardo agli spacciatori al minuto che ai loro fornitori.

Al fine di confermare ulteriormente i gravi indizi di colpevolezza emersi a carico degli indagati, sono stati eseguiti 11 sequestri di stupefacenti per un totale complessivo di 130 grammi di cocaina, 40 di hashish e 40 di marijuana. Nel corso di tale attività sono stati effettuati 5 arresti in flagranza di reato, che hanno riguardato anche alcuni degli indagati sottoposti alla misura cautelare.

Da sottolineare l’episodio verificatosi a dicembre dello scorso anno quando B.S., uno dei più attivi spacciatori, venne trovato in possesso di 83 grammi di cocaina. Nell’occasione, gli investigatori procedettero all’arresto dell’anziana madre, rea di aver concorso con il figlio almeno nella detenzione illecita dello stupefacente.

Sono state evidenziate le figure di S. B. e di P. S. come i più quotati fornitori di cocaina.

Nel corso delle perquisizioni è stata rinvenuta una modesta quantità di cocaina, due panetti di hashish, marijuana, sostanze da taglio e altri elementi utili alle indagini che verranno valutati dagli investigatori per essere sottoposti al successivo vaglio del magistrato titolare dell’indagine.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE DI ANZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”48″]