Ladispoli, aggrediscono uomo davanti la stazione: è in fin di vita

0
64
aggressione

E’ ancora una storia tutta da ricostruire. Dai contorni violenti. Un uomo di 35 anni rischia la vita dopo l’aggressione di un gruppo di persone, tre a quanto si apprende dalle primissime ricostruzioni. L’episodio a Ladispoli intorno alle 20.30 della scorsa sera davanti alla stazione ferroviaria, praticamente in pieno centro urbano. L’uomo, ancora sconosciuta la sua identità, è stato aggredito dal “branco” per motivi ancora da chiarire.

Al vaglio dei carabinieri un filmato che potrebbe spiegare almeno la dinamica dell’aggressione. La vittima, attualmente, si trova ricoverato al policlinico Gemelli dopo un primo ricovero al San Paolo di Civitavecchia. E’ caccia al branco. Indagini a 360 gradi. Solo alcuni giorni fa si era verificato un altro episodio di violenza. La vicenda, che solo fortunatamente non ha avuto risvolti drammatici, si è consumata all’interno di un pub di Ladispoli: l’uomo, dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo, ha rivolto delle avances a una cameriera del locale, sua connazionale di 26 anni, puntualmente rispedite al mittente.

Il ragazzo non ha accettato il “due di picche”, così ha estratto dalla tasca un coltello con cui si è avventato sulla giovane, colpendola con numerosi fendenti al corpo e al volto, per poi darsi velocemente alla fuga. I numerosi testimoni hanno dato l’allarme al “112” e i carabinieri della stazione di Ladispoli, dopo aver soccorso la vittima e sentite le dichiarazioni delle persone presenti, si sono subito messi sulle tracce dell’aggressore. E’ stato quindi organizzata una serrata ricerca, a cui hanno preso parte anche alcune pattuglie dei vicini comandi stazione carabinieri coordinate dalla centrale operativa, grazie al quale il 29enne è stato individuato e bloccato.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU LADISPOLI DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”66″]