Ostia, ladruncoli smontavano apparecchiature dalle barche

0
66

I carabinieri della compagnia di Ostia hanno arrestato due cittadini di nazionalità romena, denunciandone a piede libero un terzo poiché minorenne, tutti incensurati e da alcuni anni domiciliati nella Capitale, con l’accusa di tentato furto aggravato.

All’una circa di questa notte, una telefonata al numero di emergenza “112” ha segnalato ai carabinieri che tre persone erano state notate introdursi con fare sospetto, vista l’ora tarda, in un cantiere nautico di via delle Orcadi, a Ostia. Sul posto è immediatamente intervenuta una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile che, durante l’ispezione del cantiere, ha sorpreso i tre giovani a bordo di una barca a vela, in sosta per alcune riparazioni, mentre stavano smontando delle apparecchiature elettroniche (gli impianti stereo, il GPS e l’ecoscandaglio). Due dei ladri, rispettivamente di 19 e 21 anni, sono stati arrestati mentre, il terzo complice di 17 anni è stato denunciato.

Questa mattina, i ladruncoli sono stati processati con rito direttissimo nelle aule del Tribunale di Roma, sono stati rimessi in libertà e sottoposti all’obbligo di presentazione alla caserma dei carabinieri tre volte al giorno.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU OSTIA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”26″]