Infernetto, sequestrata una discarica abusiva di 15mila mq

1
87
Infernetto, sequestrata una discarica abusiva di 15mila mq

La polizia locale di Roma Capitale X Gruppo Mare ha sequestrato questa mattina una discarica non autorizzata, in un terreno recintato e privato, in via Alfredo Gargiulo 70 all’Infernetto.

TERRENO DA QUINDICIMILA MQ – Si tratta di un terreno di 15mila mq utilizzato come deposito e stoccaggio di rifiuti vegetali e materiali di risulta. Nel corso dell’operazione è stato posto sotto sequestro anche un manufatto di circa 25 mq, anch’esso abusivo e in fase di edificazione. Lo fa sapere con una nota il presidente del X Municipio di Roma Capitale, Andrea Tassone.

GLI ACCERTAMENTI – Secondo gli accertamenti degli agenti della Polizia locale di Roma Capitale X Gruppo Mare, i rifiuti venivano trasportati poi in un altro sito, riconducibile alla stessa società, che si trova in via di Fioranello. Il proprietario dei terreni è stato denunciato per reato ambientale, poiché l’area in questione è sottoposta a vincolo paesaggistico, e per violazione delle norme sull’urbanistica e sull’edilizia. Inoltre, è stato trasmesso un esposto alla Procura della Repubblica di Roma ed e” stata allertata la Guardia di Finanza per i relativi controlli fiscali.

LE DICHIARAZIONI – «Ringrazio – aggiunge Tassone – il comandante della polizia locale del X Gruppo Mare, Roberto Stefano, per il lavoro svolto e per la profonda sintonia che ha unito le nostre azioni sin dal suo arrivo presso il comando di Ostia». Anche l’assessore all’Ambiente e alla Sicurezza del X Municipio, Marco Belmonte, si unisce ai ringraziamenti a Stefano: «L”azione della polizia locale di Roma Capitale X Gruppo Mare è di fondamentale importanza per la tutela ambientale del nostro territorio. Da subito c’è stata sinergia con il comandante del X Gruppo e da subito abbiamo intrapreso una serie di iniziative per bonificare le aree, abbandonate al degrado».

RICEVI TUTTE LE  NOTIZIE SU OSTIA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”26″]

1 COMMENTO

Comments are closed.