Pomezia, sequestrata dalla polizia locale una cava abusiva

0
106
Pomezia sequestrata dalla polizia locale una cava abusiva

Gli uomini della polizia locale di Pomezia guidati dal comandante Angelo Pizzoli, nell’ambito della rinnovata attività di controllo del territorio, finalizzata alla verifica e repressione delle violazioni in materia ambientale ed urbanistica, hanno posto sotto sequestro in data odierna, una cava abusiva sorta nelle adiacenze del quartiere Santa Palomba. Tutti gli atti sono stati trasmessi alla Procura della Repubblica di Velletri e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

FIUMICINO – E sempre nella giornata odierna il personale della capitaneria di Porto di Roma Fiumicino, su delega della Procura di Civitavecchia, ha posto sotto sequestro preventivo una banchina in legno situata lungo la riva del Tevere, in un’area di suolo pubblico facente parte del demanio marittimo.

L’AREA – L’area, di circa 1500 mq abusivamente occupata, si trova in prossimità di un noto cantiere nautico, in località Capo due rami del Comune di Fiumicino.

L’OPERAZIONE – Questo tipo di operazione rientra in una più vasta attività, quella del controllo di un’area marittima demaniale e golenale dove vengono periodicamente rilevate opere abusive che, oltre a costituire fattispecie di reato, hanno un impatto negativo sull’ecosistema e sull’ambiente.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU POMEZIA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”37″]