Infernetto, discarica sequestrata ma il titolare torna per i lavori

0
108
Infernetto discarica sequestrata

Il 19 marzo scorso la polizia locale di Roma Capitale X Gruppo Mare ha sequestrato una discarica non autorizzata all’Infernetto.

IL FATTO – Si tratta di un terreno recintato in via Alfredo Gargiulo n° 70 che copre una superficie di 15mila mq. Inoltre contestualmente è stato posto sotto sequestro anche un’altra area di circa 25 mq sempre abusiva. Tuttavia, a distanza di alcuni giorni, la polizia è dovuta intervenire nuovamente. Di fatti è stato scoperto che S.C., il titolare della Società che gestiva l’attività illecita, è rientrato nella zona posta sotto sequestro, violando i sigilli, per continuare i lavori di muratura dell’altra area attigua sequestrata. Inoltre aveva anche allacciato, sempre abusivamente, l’impianto elettrico alla rete pubblica.

LE DENUNCE – Il proprietario del terreno, che veniva gestito impropriamente come una discarica, il 19 marzo con il primo intervento della polizia era stato denunciato per reato ambientale, in quanto l’area in questione è sottoposta a vincolo paesaggisticoe e per violazione delle norme sull’urbanistica e sull’edilizia. A seguito dell’ultimo blitz della polizia è stato denunciato anche per violazione dei sigilli.

L’ATTIVITÀ – In base agli accertamenti effettuati la zona interessata era utilizzata come deposito e stoccaggio di rifiuti vegetali e materiali di risulta. Successivamente gli stessi venivano trasferiti in un altro sito, ricollegabile sempre alla stessa società, che si trova in via Fioranello, vicino Piazza Cavour.

CONTROLLI AGGIUNTIVI – A seguito degli interventi è stato trasmesso un esposto alla Procura della Repubblica e avvisata la Guardia di Finanza affinché si proceda con i controlli fiscali.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU OSTIA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”26″]