Ardea, blitz antiprostituzione: fermate sette persone

0
96
Ardea, blitz antiprostituzione: fermate sette persone

Blitz contro lo sfruttamento della tratta della prostituzione sul litorale: sette le donne sorprese ad Ardea fermate e fotosegnalate in commissariato.

L’OPERAZIONE – E’ questo il bilancio dell’operazione congiunta attuata tra gli agenti della polizia di Stato di Anzio-Nettuno e quelli della polizia locale di Ardea. L’attività – che ha coinvolto anche gli agenti della polizia locale di Anzio – ha visto in totale fotosegnalare tra Ardea e Anzio 18 donne. Le sette fermate ad Ardea, tutte romene, hanno tra i 20 e i 27 anni. Questo genere di operazioni congiunte tra la polizia locale e la polizia di Stato proseguirà anche nei prossimi giorni.

TOPI A SCUOLA – Il Comune di Ardea inoltre presenterà una denuncia contro ignoti in riferimento alla questione dei topi nella scuola di via Tanaro. All’interno del giardino, infatti, sono state trovate alcune esche per ratti che non sono mai state posizionate in quel modo dalla ditta incaricata alla derattizzazione dalla società Igiene Urbana, la “Ardea disinfestazioni”, che non è in possesso neanche di quel modello di esche. L’azienda, infatti, sta usando altro genere di prodotti per le attività di bonifica.

SICUREZZA – Nelle scuole di Ardea vengono posizionati degli erogatori di sicurezza dell’azienda Bell International (una impresa statunitense leader del settore) che sono non accessibili ai bambini e agli animali non target. Questi erogatori permettono una freschezza della esca nel tempo e un pratico sistema di chiusura che da modo solo all’operatore di aprirle per fare il controllo (sono chiuse a chiave). All’interno ci sono alcune esche rodenticide composte da pellet, bromadiolone puro (0,005 grammi), denatonio benzoato (0,001 grammi) e queste sono ancorate all’interno dell’erogatore e dunque il topo non può prenderle e portarle via ma solo mangiarle all’interno.

LE ESCHE – Le esche hanno un’apertura di circa 2 centimetri per permettere l’ingresso dell’animale. Le attività in via Tanaro della “Ardea disinfestazioni” sono iniziate il 21 marzo e si sono ripetute fino al 24 e dal 28 marzo fino al 30. Il 21 è stata fatta la prima derattizzazione, a scuola chiusa, con il posizionamento per tre giorni di circa 15 trappole. E’ stato fatto un monitoraggio per i tre giorni successivi. Dopodiché le trappole sono state tolte ed è stato constatato che non c’è stato nessun topo a mangiare quelle esche. Dopo una settimana sé stata rifatta una nuova derattizzazione con esito negativo.

SERVIZIO CONTROLLO RODITORI – Ora rimangono nella scuola di via Tanaro 11 dispensatori messi nei luoghi più sensibili: uno in un’area dove è presente un frigorifero e un lavandino, uno vicino alla macchinetta del caffè e alcuni, più piccoli, all’interno delle aule dietro alcuni secchi e armadi. Tutti i dispensatori all’interno della scuola sono segnalati da un cartello bianco e verde con la scritta “Servizio controllo roditori. Si prega di non manomettere questa attrezzatura, serve per il servizio di lotta contro ratti/topi e insetti volanti e striscianti” con il numero di telefono dell’azienda, il contenuto dell’esca rodenticida e l’antidoto. La Ardea disinfestazioni ha fatto derattizzazioni in questo ultimo mese anche nei plessi scolastici di Campo di Carne 2, Sant’Antonio, La Baita e al museo civico.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU ARDEA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”32″]