Nettuno, gita in barca da incubo. Scampata tragedia

0
135

L’attività di soccorso e assistenza in mare rientra tra i compiti operativi che il Reparto Operativo Aeronavale del Comando Regionale Lazio della Guardia di Finanza ha sempre garantito all’utenza in mare.

IL SALVATAGGIO – La costante presenza del dispositivo aeronavale delle Fiamme Gialle nelle acque della costa laziale, ambita meta degli appassionati del diporto nautico, assicura la necessaria cornice di sicurezza in un area geografica particolarmente frequentata. Nella tarda serata del 21 aprile u.s., il Guardacoste “G. 210 Finanziere Marra” della dipendente Sezione Operativa Navale di Gaeta (LT), nel corso di una crociera operativa in servizio di polizia marittima, economico e finanziaria, veniva raggiunto da una chiamata di soccorso da parte di un’imbarcazione da diporto a vela con motore in avaria, ormai alla deriva delle correnti marine, in prossimità della costa, nel tratto di mare antistante il Porto di Nettuno (RM), caratterizzato da bassi fondali.

 EVITATA TRAGEDIA – Il pronto intervento sul posto del Guardacoste delle Fiamme Gialle ha scongiurato il peggio, consentendo di trarre in salvo il malcapitato diportista e di rimorchiare e porre in sicurezza l’imbarcazione presso gli ormeggi del porto turistico di Nettuno.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU NETTUNO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”46″]