Orrore a Ostia, massacrata di botte e gettata nel fosso: gravissima

Forse una vicenda sentimentale alla base dei fatti violenti. La donna ritrovata nei pressi di un rimessaggio di barche

0
289
Ostia, sgomberato un accampamento abusivo tra rifiuti e bombole del gas

Sabato sera da brividi a Ostia Nuova, dove intorno alle sette di sera una donna di 46 anni è stata ritrovata in pessime condizioni in via delle Orcadi. La donna era stata pestata con calci e pugni, presa a botte e massacrata anche sul volto: era davvero malconcia quando è stata ritrovata in un fossato della zona in una pozza di sangue.

VOLTO RICOPERTO DI SANGUE – Il volto ricoperto di sangue è apparso ai suoi primi soccorritori, poi la chiamata agli operatori del 118 e il trasferimento all’ospedale Grassi di Ostia, dove è stata ricoverata in codice Rosso. Intanto la polizia del lido di Ostia si sono messi sulle tracce dei possibili aggressori, individuando, anche grazie alle indicazioni della donna, la figura di un maresciallo dell’Aeronautica 42enne residente a Ostia. L’uomo è stato raggiunto dagli agenti e arrestato con l’accusa di tentato omicidio.

ALL’OSPEDALE 40 GIORNI DI PROGNOSI – La donna è rimasta in ospedale dove ha ricevuto una prognosi di 40 giorni: è stata lei a dichiarare agli investigatori di avere una relazione sentimentale con il suo aggressore.

[form_mailup5q lista=”ostia”]

È SUCCESSO OGGI...