Santa Marinella, un “Museo Marconiano” a Torre Chiaruccia

Firmato dal sindaco Bacheca il protocollo d'intesa con l’aeronautica militare e il Cresm

0
1347

di ALBERTO SAVA

Giovedì 26 gennaio, il comandante logistico dell’aeronautica militare Gabriele Salvestroni, il sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca e il presidente del centro radioelettrico sperimentale “Guglielmo Marconi” Giovanni Cancellieri hanno firmato a Palazzo Aeronautica un accordo esecutivo per la realizzazione di un polo museale sul sito dell’Aeronautica Militare di Torre Chiaruccia.

«Un traguardo storico per la Città di Santa Marinella – ha commentato il sindaco Bacheca –. Il Comune di Santa Marinella da sempre ha onorato e onora il nostro concittadino Guglielmo Marconi scienziato e premio Nobel, che nella nostra città a Torre Chiaruccia, primo al mondo, ha condotto esperimenti sulle microonde che hanno dato luogo al radar, alla radiotelefonia mobile e alle trasmissioni TV. Nel lontano 1974 il Consiglio comunale di Santa Marinella presieduto dal sindaco Alfio Vergati – in seduta straordinaria – presente il Ministro delle Poste e Telecomunicazioni senatore Togni, la vedova di Marconi, Marchesa Maria Cristina Bezzi Scali, la figlia Principessa Elettra ed il nipote Principe Guglielmo, prese l’impegno solenne di istituire un Museo Marconiano a Torre Chiaruccia e valorizzare il Centro Radioelettrico Sperimentale istituito nel 1932 a Santa Marinella. Oggi, a distanza di 43 anni, abbiamo finalmente raggiunto questo storico traguardo».

Il sito dell’aeronautica, che ospita una stazione meteo e alcuni manufatti di cui il Comune ha chiesto l’utilizzo alla Forza Armata, riveste infatti un rilevante interesse storico-culturale in quanto, dal 1929 al 1937, lo scienziato Guglielmo Marconi vi condusse importanti attività di ricerca nel campo della radiolocalizzazione, della radiotelefonia mobile e della trasmissione tv. L’accordo rappresenta un proficuo esempio di collaborazione tra istituzioni pubbliche e private nel campo della diffusione della cultura scientifica e della formazione dei giovani in un ambito di grande attualità come quello delle telecomunicazioni, della sperimentazione e dell’innovazione che costituiscono, insieme, un settore d’avanguardia, nel quale anche l’aeronautica militare opera al servizio del “Sistema Paese”. Il documento di intesa rappresenta inoltre un beneficio alla comunità di studiosi e appassionati della materia e permetterà di preservare e promuovere la preziosa eredità scientifica scaturita da anni di studi, ricerche e sperimentazioni tramandata dal premio Nobel Guglielmo Marconi.

«È un sogno che diventa realtà – ha aggiunto il delegato alle celebrazioni Marconiane Livio Spinelli – per il quale abbiamo lavorato duramente per tanti anni. Questo è solo il primo, tangibile passo, per la realizzazione del Museo Marconiano a Santa Marinella, che, siamo convinti, potrà essere un valore aggiunto dal punto di vista storico e di promozione turistica per l’intero comprensorio».

«Il centro radioelettrico sperimentale Marconi, chiuso nel 1974, fu ricostituito nel 1999, ad opera del professor Gian Carlo Corazza», ha sottolineato il presidente del Cresm Giovanni Cancellieri. «Questo ritorno nella sua sede storica di Torre Chiaruccia – ha concluso – rappresenta l’unione della tradizione con l’attualità. La società moderna deve alle intuizioni di Guglielmo Marconi molte delle sue caratteristiche più distintive, rese possibili dalla moderna tecnologia elettronica».

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...

Senza coppola e lupara, Carminati e Buzzi condannati per corruzione

«Può bastare Carminati per certificare che la Capitale d'Italia è la nuova Corleone?» scriveva tempo fa sul Foglio di Cerasa/Ferrara il noto conduttore della rassegna stampa di Radio Radicale, Massimo Bordin. Evidentemente alla X...

Comune di Roma, l’arresto del dirigente Tancredi punta di un iceberg di corruzione

Che Virginia Raggi sottoscrivesse un protocollo con il presidente dell'Autorità anticorruzione Raffaele Cantone, per la vigilanza e la legalità, era abbastanza scontato, in fondo analogo protocollo lo aveva già sottoscritto tempo fa il governatore...
Foto archivio

Roma nord nella morsa degli incendi: oggi 75 interventi nella Capitale

Dalle otto di stamattina alle prime ore del pomeriggio i vigili del fuoco di Roma e provincia hanno effettuato circa 75 interventi mentre altri 25 sono in attesa. Si tratta in larga parte di...

Ladro ruba in casa e poi per scappare precipita dal balcone

Un cittadino ucraino di 34 anni è precipitato, ieri poco prima delle 13, dal terzo piano di uno stabile di via Roberto Lepetit, mentre tentava di calarsi con delle lenzuola legate al balcone e si trova...

Sistema salvataggio coordinato, a Ladispoli torna “Estate sicura”

“Prevedere, prevenire, provvedere”: queste le parole chiave di  “Estate sicura- Ladispoli 2017”. Il sistema di salvataggio coordinato, grazie al progetto di sicurezza balneare affidato dal Comune all'associazione di Protezione Civile Dolphin onlus, sarà in...