Civitavecchia, il Comune vince il braccio di ferro sui cartelloni

Il prefetto rigetta 75 ricorsi di Ops. Cozzolino: "Un risultato importante ottenuto grazie alla professionalità della polizia locale"

0
624

Il comune di Civitavecchia si riappropria del servizio di cartellonistica dopo un duro braccio di ferro con la Ops che lo gestiva dal 2003. La società di diffusione pubblicitaria, infatti, se ne occupava in tutto il territorio cittadino sulla base di un affidamento risalente a ben quattordici anni fa che le garantiva un introito annuo di cinquemila euro.

Palazzo del Pincio nei mesi scorsi aveva comunicato formale disdetta ma Ops aveva lo stesso continuato a operare, ricevendo così una serie di sanzioni da parte della polizia locale. Contro quei verbali elevati dai vigili la società aveva presentato al prefetto ben 75 ricorsi.

Nei giorni scorsi il Pincio ha appreso la notizia che tutti quei ricorsi sono stati rigettati. «La gestione di questo servizio – ha commentato soddisfatto il sindaco Antonio Cozzolino – tornerà presto al Comune che ne disporrà nell’interesse della collettività». «Nei prossimi giorni – ha spiegato – mi interfaccerò con gli uffici per capire i prossimi passi da compiere. L’intenzione, da verificare, è quella di far svolgere il servizio a Civitavecchia Servizi Pubblici, garantendo un introito notevole per le casse comunali e per i servizi al cittadino».

Nel frattempo Ops dovrà pagare i 75 verbali per gli impianti abusivi; a spiegare il passo successivo è sempre il sindaco: «O rimuoverà i propri impianti di sua iniziativa, o provvederemo di imperio come Comune». «Non posso non sottolineare la grande professionalità e l’ottimo lavoro svolto dal comandante Cucumile e dalla polizia locale di Civitavecchia – ha concluso Cozzolino –. Un successo di cui andare orgogliosi».

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...