Cerveteri, dalla Regione un finanziamento per la rotatoria di via Settevene Palo

Soddisfatto il sindaco Pascucci: “Costerà 200.000 euro anziché mezzo milione”

0
955

La Regione Lazio interviene in un altro progetto dell’Amministrazione comunale di Cerveteri con un consistente finanziamento nell’ambito del programma nazionale di sicurezza stradale. L’attesa rotonda che sostituirà il sistema semaforico di via Settevene Palo, incrocio via Chirieletti si farà, ma costerà al Comune di Cerveteri molto meno di quanto preventivato.

“Avevamo già annunciato – ha detto il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – l’approvazione del progetto per la rotonda allo svincolo tra la Settevene Palo e via Chirieletti, opera per la quale avevamo stanziato nel Bilancio Comunale risorse per 500.000 euro, attraverso l’accensione di un mutuo. Parallelamente, però, avevamo anche presentato una richiesta di contributo alla Regione Lazio nell’ambito del Programma Nazionale di Sicurezza Stradale. La nostra richiesta è stata accolta. L’opera è stata ritenuta meritevole di un contributo al finanziamento di ben 300.000 euro”.

“Su oltre 70 richieste inviate alla Regione da vari Comuni, solamente 12 opere sono state finanziate – ha spiegato il vicesindaco di Cerveteri Giuseppe Zito, che segue anche il settore dei Lavori Pubblici – il nostro progetto si è piazzato addirittura al quinto posto della graduatoria, ottenendo un finanziamento molto importante. Il risultato raggiunto è doppio, perché oltre alla realizzazione della rotonda, opera urgentissima, otteniamo la possibilità di ridestinare i 300.000 euro risparmiati ad altre opere pubbliche. Vista la situazione delle nostre strade, nonostante i continui e forti investimenti fatti in questi anni (mentre parliamo sono in corso i cantieri del più grande appalto di rifacimento stradale mai visto a Cerveteri, con oltre 1,4 milioni di euro investiti), penso che dovremo destinare queste nuove risorse a nuovi interventi rivolti alla sicurezza stradale”.

“La storia di questa opera è lunga e travagliata – ha aggiunto il vicesindaco Giuseppe Zito – il primo finanziamento dell’opera risale al 2008, quando fu acceso il mutuo e si cominciò a pagarne l’ammortamento. L’opera non era però mai stata messa in cantiere. Abbiamo quindi attivato le procedure operando prima delle sostanziali modifiche al progetto preliminare. Tra i miglioramenti abbiamo inserito alcuni interventi di riqualificazione urbana delle aree circostanti, come la copertura tramite siepi della centrale elettrica, una diversa sistemazione di via Chirieletti e di via Brini con interventi sui parcheggi delle attività commerciali e sulle opere viarie. Abbiamo inoltre previsto interventi per un miglior smaltimento delle acque meteoriche e un’adeguata illuminazione della rotatoria. Siamo soddisfatti del lavoro fatto e confidiamo di poter procedere alla pubblicazione delle procedure di gara entro giugno 2017”.

LE IMMAGINI DELLA ROTONDA

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...