Nube tossica Eco X, ecco i risultati dell’aria a Pomezia

0
535

Le rilevazioni della centralina che Arpa Lazio ha installato a Pomezia in piazza Indipendenza non hanno rilevato valori anomali di diossina e altri inquinanti nell’aria, mentre quelle nei pressi del luogo dell’incendio stanno tornando gradualmente alla normalità. Sono questi i risultati appena diffusi da Arpa Lazio.

“Una buona notizia per tutti noi – dichiara il Sindaco Fabio Fucci – Arpa e Asl continuano a monitorare la qualità dell’aria, dei terreni agricoli e degli animali aggiornandoci costantemente sui risultati. L’attenzione resta alta: il sito di Eco X riprende spesso a bruciare a causa della grande quantità di rifiuti andati a fuoco, ma voglio confermare che la situazione è monitorata quotidianamente dalle Forze dell’Ordine, dalla Polizia Locale e dai Vigili del Fuoco”.

“Come noto – continua il Primo Cittadino – il sito è sotto sequestro per le indagini in corso e non è quindi accessibile. Oggi alle 12.00 incontrerò il Procuratore Capo di Velletri Dott. Prete per avere aggiornamenti sul corso delle indagini e sui tempi per il dissequestro, indispensabili per pianificare un’operazione di bonifica. Anche qui è importante specificare che è già in vigore una mia ordinanza di bonifica, datata 10 maggio, che dispone la rimozione del materiale e la messa in sicurezza del sito. Inoltre so per certo che anche la Asl Roma 6 ha sollecitato l’amministratore delegato di Eco X a predisporre un piano urgente di bonifica”.

Il Sindaco è stato inoltre convocato in audizione presso la Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali martedì 30 maggio prossimo.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...

Maxi sequestro di droga: 322 kg di marijuana. Quattro giovani arrestati alle porte di...

Quattro persone arrestate e 322 Kg di marijuana sequestrati sono il bilancio di un'operazione dei carabinieri della Compagnia di Frascati a conclusione di una breve attività d'indagine, avviata qualche giorno fa. In manette sono...