Lo smog non cala: ritornano le targhe alterne (forse)

0
49

«Siamo consapevoli di ciò che rappresenta la prossima settimana, con il Natale alle porte, in questi tempi di crisi poi, ma la preoccupazione principale è per la salute dei cittadini, così del resto ci impone la legge». L’assessore all’Ambiente del Campidoglio, Estella Marino torna a lanciare l’allarme delle P10- oltre i limiti per il decimo giorno. Torna così l’ipotesi targhe alterne.

I giorni prescelti sarebbero martedì e mercoledì. Intanto si procederà a oltranza con il blocco della circolazione «per i veicoli più inquinanti all’interno della fascia verde, dalle ore 7.30 alle ore 20.30 fino a diverse disposizioni». La pioggia oggi nonostante la nuvoosità non è arrivata e domani tornerà il sole.

«Nonostante un lieve miglioramento nella giornata di sabato – spiega il Campidoglio – le previsioni meteorologiche per i prossimi giorni confermano l’assenza di vento e di pioggia che aumentano la criticità dell’elevata presenza di polveri sottili nell’aria (PM10 e NO2) oltre i limiti consentiti. Il piano Regionale per il risanamento della qualità dell’aria prevede che le amministrazioni procedano, in casi particolarmente critici come quelli che sta vivendo Roma in questi giorni, con provvedimenti atti a diminuire i tassi inquinanti presenti nell’aria. Tali provvedimenti sono volti all’abbattimento della presenza degli agenti inquinanti, mettendo al primo posto la salvaguardia della salute delle romane e dei romani. L’amministrazione sta valutando con attenzione ogni possibile soluzione da adottare nei prossimi giorni tenendo in debita considerazione il periodo natalizio, che comporta una mobilità più intensa, e lo sciopero del trasporto pubblico previsto per domani».