Guasto alla metro B, la rabbia dei pendolari. E domani c’è lo sciopero

0
142
metro b

“E domani fanno anche sciopero. Dovremmo essere noi a farlo, non pagando il biglietto”. La rabbia discreta di un signore non più giovanissimo, accento dell”Emilia Romagna, si sente distintamente nonostante il vagone della metropolitana partita dal capolinea Rebibbia sia strapieno.

IL GUASTO – Questa mattina infatti a Roma, ancora una volta, la linea B ha avuto problemi. E nell’orario di punta, intorno alle 9. A causa di un guasto tecnico, è stata prima sospesa e poi riattivata lentamente.

LA RABBIA – Troppo, per molti: “Sono passati due treni fuori servizio proprio nel momento in cui doveva ripartire”, si sfoga una signora con un’altra mentre cerca di farsi spazio (impresa) nel vagone stracolmo. “Non si puo” stare in queste condizioni – dice un ragazzo, zaino sulle spalle, anche lui diretto al lavoro- Passano pure treni con meno vagoni e si vede”.

SITUAZIONE INCONCEPIBILE – La rabbia monta. “La situazione è inconcepibile – dice una ragazza – le lacrime non bastano”. Infine il sospetto, estremo, di una viaggiatrice: “C’è qualcuno che ha interesse a far andare le cose in questo modo. Altrimenti non ci sarebbe una spiegazione logica a tutto questo”.

LO SCIOPERO – E domani trasporto pubblico a rischio per lo sciopero di 24 ore indetto dai sindacati Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Faisa Cisal. A Roma l’agitazione interesserà i collegamenti Atac e quelli periferici gestiti dalla Roma Tpl. “Il servizio – ha spiegato l”Agenzia per la mobilità – sarà comunque regolare fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20. Tra le 8.30 e le 17 e dalle 20 a fine servizio, invece, a rischio le corse di autobus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo”. Inoltre, nella notte tra oggi e domani, possibili disagi sulle corse delle linee notturne da N1 a N27.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUEQUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]