Trasporti, maxi sciopero il 7 aprile: a rischio metro, tram e bus Cotral

0
90
Trasporti, maxi sciopero il 7 aprile: a rischio metro, tram e bus Cotral

Stop alla circolazione di bus, tram e metro il prossimo lunedì 7 aprile. Lo sciopero, di 24 ore, è stato indetto dai sindacati confederali Filt Cgil, Fit Cisl, UilTrasporti e UglFna. Sono previste, come sempre, le consuete fasce di garanzia.

LO SCIOPERO  La protesta interesserà i bus di Atac, Roma Tpl e Cotral, i tram, le linee A e B della metro e le ferrovie regionali Roma-Lido, Roma-Giardinetti e Roma-CivitaCastellana- Viterbo. Gli stop alla circolazione sono possibili dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio. Viaggeranno regolarmente, invece, i collegamenti ferroviari di Trenitalia.

L’AGITAZIONE  A Roma l’agitazione potrà far sentire i suoi primi effetti già nella notte tra domenica 6 e lunedì 7, quando il servizio delle 27 linee ”N” non sarà garantito. Per il resto, a rischio anche le attività dello sportello al pubblico dell’Agenzia per la mobilità di piazzale degli Archivi, all’Eur, degli infobox a Termini e Fiumicino e del contact center 0657003. Anche la Cotral spa ha reso noto che “a seguito della proclamazione di uno sciopero di 24 ore indetto dalle organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Fna, il 7 aprile tutti i servizi autoferrotramviari resteranno fermi dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 fino a fine servizio, con rientrata delle vetture nei depositi di appartenenza”.

LA NOTA DI COTRAL – “Dall”inizio dello sciopero – ha spiegato ancora Cotral – nessuna partenza utile dai capolinea o stazioni terminali potrà essere effettuata e il personale, giunto a destinazione, rientrerà fuori servizio nei depositi di appartenenza e riprenderà il normale servizio alla fine della protesta. I bus extraurbani, provenienti dai vari capolinea o stazioni terminali, una volta giunti a destinazione, qualora debbano effettuare altre corse nell”orario di sciopero, rientreranno fuori servizio nei depositi o rimesse dappartenenza per riprenderlo alla fine dello sciopero.

ANNUNCIATI DISAGI – Il personale addetto alla verifica, addetti ai parcheggi, gli ausiliari al traffico, front back office, operatori checkpoint ed i lavoratori delle biglietterie sciopereranno per lintero turno. Sono esclusi dallo sciopero gli addetti ai centralini telefonici e ai servizi di sicurezza, i guardiani, gli addetti alla portineria, gli ingegneri centrali, i capi tecnici centrali e i capi movimento centrali”.