Roma, cortei: assemblea “aperta alla città” a Porta Pia

0
101

C’è stata questa mattina un’assemblea “aperta alla città” nell’acampada di Porta Pia. In diverse centinaia, dopo il corteo di ieri per chiedere casa e reddito per tutti, si sono trovati sotto il monumento al Bersagliere dove hanno montato le tende in cui i manifestanti hanno trascorso la notte.

La prima richiesta dell’assemblea è stata quella di liberare le persone arrestate ieri. Per questo motivo è stata annunciata per domani una manifestazione a piazzale Clodio.

Martedì, è stato poi ricordato, si terrà l’incontro con il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, e i sindaci per ribadire la richiesta del blocco degli sfratti e per chiedere misure concrete contro l’emergenza abitativa.

Il bilancio di ieri al momento vede circa una decina di fermi e qualche persona ferita in modo lieve. Dopo qualche momento di tensione per il lancio di bottiglie verso gli agenti, che però non hanno fatto alcuna carica, la situazione era subito tornata nella normalità.

E la bomba carta con proiettili inesplosa ritrovata a piazza della Croce Rossa, vicino la sede delle Ferrovie dello Stato, è stata disinnescata dagli artificieri.

Il sindaco Marino, che si trova a Cracovia, ha mandato un messaggio: «Voglio augurare pronta guarigione al poliziotto colpito da infarto mentre svolgeva il proprio lavoro e a coloro che hanno riportato ferite». (Fonte Dire)